L'ANNO CHE SI CHIUDE

Non solo Covid: dalla morte di un padre di 31 anni a quella di una 17enne caduta dal settimo piano IL 2020 NEL MILANESE

Abbiamo selezionato per voi le notizie più importanti di un anno che difficilmente dimenticheremo.

Non solo Covid: dalla morte di un padre di 31 anni a quella di una 17enne caduta dal settimo piano IL 2020 NEL MILANESE
Cronaca Magenta e Abbiategrasso, 31 Dicembre 2020 ore 17:03

Il 2020 è stato l’anno del Covid. La pandemia ha monopolizzato le cronache (anche le nostre). Ma non c’è stato soltanto quello. Vi proponiamo una serie di articoli che ripercorrono i fatti principali dell’anno che va a concludersi.

Rho piange Luca, giovane padre

Un 14 marzo mesto a Rho per via della terribile notizia giunta questa mattina nelle case di tanti ragazzi del territorio e non solo.  Luca Filograna, 31 anni, conosciutissimo giovane padre rhodense, è morto questa notte all’ospedale Niguarda. Lottava contro una grave malattia.

Rho piange Luca, giovane padre

Don Andrea protagonista in tv con uno scopo benefico

Tra i protagonisti positivi del 2020 impossibile non citare don Andrea Rabassini. Nei giorni in cui il sacerdote si trasferiva da Gorgonzola a Rho, il suo volto entrava nelle case di tutta Italia grazie alla trasmissione Caduta Libera di Gerry Scotti. Don Andrea, infatti, è stato a lungo campione, vincendo anche due volte il montepremi. Soldi che saranno utilizzati per sostenere un progetto benefico.

Caduta Libera, don Andrea Rabassini vince altri 10mila euro

Tragedia a Settimo Milanese: muore una 17enne

Tragedia a Settimo Milanese mercoledì 13 maggio, intorno alle 12. Una ragazza di 17 anni è caduta dal settimo piano di un palazzo in zona via di Vittorio. L’intervento degli equipaggi di ambulanze e di  un elicottero del 118 è stato repentino e quando sono giunti sul posto la ragazza era miracolosamente ancora viva anche se in condizioni disperate. E’ stata caricata d’urgenza sull’elisoccorso ma è deceduta durante il trasporto in ospedale, al Niguarda.

Tragedia a Settimo Milanese: muore una 17enne

I fenomeni naturali

Non sono mancati fenomeni naturali di grande portata. Il 28 agosto  l’ennesima tempesta estiva ha creato danni e devastazione in tutto il territorio.

Gli effetti della tempesta su Magenta

E’ di dicembre, invece, una scossa di terremoto che si è fatta sentire anche dalle nostre parti.

Terremoto nel Milanese… lo avete sentito?

L’addio al guerriero Kekko: aveva solo 11 anni

Nato il 15 gennaio 2009 a Lecco, Francesco era affetto sin dalla nascita da una malattia rara, una polineuropatia demielinizzante derivante da una mutazione del gene POLG1, patologia che purtroppo, infine, ha avuto la meglio. Kekko: così veniva chiamato Francesco Dati, venuto a mancare a soli 11 anni lo scorso settembre.

L’addio al guerriero Kekko: aveva solo 11 anni

Le elezioni comunali

I cittadini dei Comuni di Legnano, Parabiago e Cuggiono, Baranzate e Bollate, domenica 20 settembre e lunedì 21 settembre, sono stati chiamati a eleggere il loro nuovo sindaco.

Elezioni comunali: i dati definitivi dell’affluenza nei nostri comuni

Solo Legnano è stata chiamata alle urne anche domenica 4 e lunedì 5 ottobre per il ballottaggio tra i due candidati sindaci più votati. A ballottaggio Carolina Toia, leader della coalizione di centrodestra formata dalla lista civica che porta il suo nome e da Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia, e Lorenzo Radice, espressione della coalizione di centrosinistra formata da riLegnano, Partito democratico e dalla lista nata dalla fusione tra Insieme per Legnano e Legnano popolare.

Elezioni comunali Legnano: si va al ballottaggio

 

La povertà sotto gli occhi di tutti

A pochi passi da piazza San Vittore a Rho, a meno di dieci metri da una via Matteotti fino a pochi giorni fa c’era una famiglia che non solo non riusciva ad arrivare alla fine del mese, ma viveva in una situazione disumana sotto ogni punto di vista. “Siamo in cinque, io mio marito e tre figli, uno di 16 anni, una di 14 e il piccolo di 8 anni” raccontava la mamma.

La povertà sotto gli occhi di tutti: il racconto di una famiglia che vive in condizioni «disumane» FOTO

Ma grazie a Settegiorni e a persone provenienti da tutte le città limitrofi a Rho, questa famiglia ora ha un tetto sulla testa, vestiti, coperte e cibo. Una reazione emotiva fortissima da parte di decine di lettori, a conferma di come il desiderio di aiutare persone in difficoltà sia davvero innato nella maggior parte di noi e che, spesso, è necessario “solo” far conoscere situazioni critiche.

Come aiutare la famiglia che vive in condizioni «disumane»

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità