Eventi
Rievocazione storica

Morimondo si prepara alla "Trecentesca"

La ricostruzione storica della battaglia di Casorate andrà in scena il 21 e 22 maggio 2022.

Morimondo si prepara alla "Trecentesca"
Eventi Magenta e Abbiategrasso, 08 Maggio 2022 ore 10:00

La manifestazione internazionale di ricostruzione storica medioevale Trecentesca, ambientata nell’epoca viscontea e legata alla battaglia di Casorate, nel 2022, viene proposta nella sua versione completa.

"Trecentesca": la rievocazione storica torna a Morimondo

Appuntamento sabato 21 e domenica 22 maggio 2022. A fianco dell'ampia riproposizione di uno spaccato di vita medievale con arti e mestieri, associazioni di reenactors, provenienti da numerose nazioni straniere e naturalmente dall'Italia, ricostruiscono un vasto accampamento medioevale nel quale, oltre agli uomini d’arme, compaiono cuochi, fabbri, falegnami, mercanti, artigiani di ogni genere, per far rivivere la vita quotidiana all’epoca dei Visconti. Le giornate si concludono nel momento più spettacolare della battaglia vera e propria. I due campi degli attendati sono un vero museo all’aperto e sono occasione per ammirare anche le espressioni delle arti minori che ricostruiscono con minuzia la manualità degli artigiani del XIV secolo: ogni tenda infatti aveva tutto per poter vivere e superare i disagi di una vita quotidiana all’aria aperta, nei periodi in cui si disputavano guerre e conflitti.

La storia della battaglia

La battaglia di Casorate del 1356 fu un episodio vincente del conflitto tra i Visconti Capitanati da Lodrisio e la lega imperiale comandata da Conrad Von Landau. A Morimondo non si assisterà a quello che probabilmente fu un attacco a sorpresa al grosso convoglio diretto a Pavia per svernare, ma ad una vera e propria battaglia da campo in cui due eserciti si affrontano in campo aperto, con scaramucce, scontri, manovre, per sopraffare l’avversario fino al punto o di sbaragliarlo catturando il comandante. Nel contesto delle due giornate sono attivati i laboratori didattici del museo di Morimondo, quello di affresco, di miniatura, di erboristeria, di scrittura gotica, di architettura e di musica, che ripropongono le arti e mestieri in uso nei monasteri, legati sia alla loro attività di trascrizione dei testi antichi sia di attività caritatevole attraverso l’ospitalle pauperum. La rivisitazione comincerà sabato alle 12 con l’apertura dei campi , a cui seguiranno spettacoli di giullari, di falconeria, fino alla chiusura della manifestazione domenica alle 18.00 con la rievocazione storica della battaglia di Casorate.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter