Cultura
San Vittore Olona

"La stazione della musica": via alla rassegna di cabaret, rock e canzone d'autore

Tutto pronto per la nuova iniziativa, si parte questa sera con l'esibizione de "I barlafus"

"La stazione della musica": via alla rassegna di cabaret, rock e canzone d'autore
Cultura Legnano e Altomilanese, 19 Novembre 2021 ore 14:12

"La stazione della musica": tutto pronto per la rassegna a San Vittore Olona tra cabaret, rock e canzone d'autore.

"La stazione della musica", la rassegna

Al via la rassegna "La stazione della musica" che vedrà la partecipazione, a San Vittore Olona, di molti artisti di cabaret, musica rock e canzoni d'autore.  Tutto si svolgerà al circolo Bel Sit, in via Roma, con l'organizzazione affidata al responsabile Ernestino Colombo e al direttore artistico Renato Franchi. Tutte le serate sono a ingresso libero, inizio spettacoli alle 21, cena alle 19.30 (Info & Prenotazioni - 0331 518405).
"Le Case del Popolo, i Circoli Operai, i luoghi di aggregazione sociale come il Bel Sit di San Vittore Olona , sono spazi e luci pieni di storia, nati con il lavoro volontario  e la fatica di tante persone, per dare un riferimento, un punto di ritrovo a lavoratori, ai giovani. ai cittadini - spiegano Colombo e Franchi - Sono belle e straordinarie realtà in cui sono nate le organizzazioni sociali, affermati diritti e sono state create le prime strutture per rispondere ai bisogni della popolazione, un patrimonio da conservare e preservare con la cura certosina con cui si raccolgono i ricordi, le speranze e gli oggetti cari e preziosi. Oggi, di fronte alla nascita di tanti 'Luoghi del nulla', dell’effimero, che sorgono come sirene per incantare gli Ulisse di turno con il solo scopo di realizzare profitto in tempi brevi, diventa sempre più manifesta l’esigenza di tornare a vivere e valorizzare la storia di questi circoli operai, per rimettere l centro i bisogni culturali e sociali sempre più crescenti della società moderna e del quotidiano. Per queste ragioni il circolo propone eventi musicali e culturali, di festa e di riflessione. La rassegna Stazione della Musica si propone di dare voce a proposte musicali di validi artisti e band del immenso panorama musicale che non sempre appare sotto i riflettori dello show business generale e anche locale ".

La prima serata

Si prende il via stasera, venerdì 19 novembre 2021: dopo la cena con il risotto alla milanese  a esibirsi sarà il gruppo musicale de "I Barlafus" che nasce nel dicembre 2015 dall’ idea di tre giovani novaresi ed ha come obiettivo quello di far rivivere e di promuovere la tradizione cabarettistica e musicale lombarda. Marco detto - "Il Cantastorie" alla fisa, Simone detto - "Il Cantamimo" e
Jimmy detto – "Il Cantamusico" alla chitarra, in ogni loro esibizione hanno riscosso sempre più consenso, via via che si esibivano , dai piccoli palcoscenici di tutta la provincia novarese e milanese alle osterie, case di riposo, feste patronali, manifestazioni cittadine, auditorium e teatri. Principale fonte di ispirazione dei Barlafus è stata la ricca tradizione cabarettistica e musicale del famoso quartetto lombardo dei "Gufi", dei quali hanno conosciuto tre esponenti, Brivio, Patruno e Svampa, dai quali hanno ricevuto molti apprezzamenti e preziosi consigli. Da quegli incontri sono nate preziose collaborazioni… anche sul palcoscenico! Dopo 6 anni di attività I Barlafus hanno deciso di pubblicare il loro primo disco, intitolato "Una serata da Barlafus"! Non è un disco come gli altri... esso contiene la registrazione di uno spettacolo dal vivo in cui i tre artisti presentano i loro cavalli di battaglia! Raccontando e cantando sulle orme dei loro maestri, I Gufi, Cochi e Renato e Giorgio Gaber, presentano in chiave moderna alcuni grandi classici della tradizione popolare e cabarettistica milanese, dal "Gorilla" a "Porta romana bella", dal "Gallo è morto" a "Ho visto un re".

Le prossime serate

Il secondo appuntamento sarà il 29 dicembre  con "Renato Franchi & His Band" e Friends per i saluti di fine anno con un omaggio al rock d’autore italiano, "quello che nasce dall’abbraccio dalla cultura popolare con le influenze della grande musica che arriva dal mondo".

Il programma, in via di definizione, vedrà da gennaio 2022 sino alla primavera del prossimo anno  l’alternarsi sul palco di interessanti proposte e sorprese musicali.
la stazione della musica