Attualità
Attualità

L’ultimo saluto a Giancarlo Torti: Bià perde una figura storica

Fu nel 1947 fra i ‘padri’ fondatori degli Amici dell’Arte e della Cultura

L’ultimo saluto a Giancarlo Torti: Bià perde una figura storica
Attualità Magenta e Abbiategrasso, 14 Dicembre 2022 ore 16:46

Giancarlo Torti , scomparso domenica a 93 anni, era un pezzo di storia di Abbiategrasso, e, in un certo senso, del viaggio dell’Italia dall’immediato dopoguerra ai nostri giorni.

Il ricordo dell'attuale presidente

Gian Carlo Torti , scomparso domenica a 93 anni, era un pezzo di storia di Abbiategrasso, e, in un certo senso, del viaggio dell’Italia dall’immediato dopoguerra ai nostri giorni.

Fu, non ancora diciottenne, nel 1947, fra i ‘padri’ fondatori dell’associazione abbiatense Amici dell’Arte e della Cultura, che vide la luce in tempi difficili, in un’Italia devastata, ma pervasa da un desiderio di resurrezione, dalla voglia di riunirsi liberamente e di fare cultura.

«Cari artisti, purtroppo vi devo informare di una tristissima notizia: è morto Gian Carlo Torti, uno dei soci fondatori degli Amici dell’Arte e della Cultura, e per moltissimi anni Presidente dell’Associazione, e attualmente nostro Presidente Onorario - ha dichiarato Silvia Grassi, dal 2019 presidente degli Amici dell’Arte e della Cultura, subito dopo aver appreso della notizia della scomparsa- mancherà a noi tutti e in particolare a me mancheranno i suoi preziosi consigli».

Pioniere dell'arte ad Abbiategrasso

In occasione del settantesimo dalla fondazione, nel 2017, Torti aveva ricordato con nostalgia quell’epoca piena di speranze, di entusiasmo, di voglia di arte e bellezza, quel sentirsi un po’ pionieri, e la curiosità del pubblico, che affollava le mostre, come è evidente dalle foto d’epoca, e non si limitava a guardare i quadri, ma faceva domande, e arrivava a seguire anche le mostre in trasferta. Questo, in particolare negli anni sessanta, ma anche negli anni ottanta e novanta, mentre successivamente l’associazione, che negli anni d’oro si riuniva nello storico caffè Besuschio, soffrì, come molte altre associazioni abbiatensi, della mancanza di una sede.

Seguici sui nostri canali