Attualità
Sicurezza

Basta truffe e raggiri agli anziani con i consigli dei Carabinieri

A Castano Primo gli uomini dell'arma hanno incontrato i cittadini per fornire loro un vademecum anti fregature.

Basta truffe e raggiri agli anziani con i consigli dei Carabinieri
Attualità Legnano e Altomilanese, 25 Giugno 2022 ore 16:58

Basta truffe e raggiri.

Basta truffe: un incontro coi Carabinieri in Villa Rusconi

Dice quel vecchio detto "Prevenire è meglio che curare". Proprio per questo l'Amministrazione comunale di Castano Primo ha promosso l'incontro "Basta truffe agli anziani", andato in scena nel pomeriggio di giovedì 23 giugno 2022, nella sala di rappresentanza di Villa Rusconi. Al tavolo dei relatori i Carabinieri della stazione cittadina che, insieme ai militari in congedo, hanno fornito qualche semplice ma fondamentale indicazione e consiglio per evitare di rimanere vittime di individui senza scrupoli che escogitano trucchi sempre nuovi per derubare le loro malcapitate vittime. Gli uomini dell'Arma hanno fornito informazioni utili per la nostra sicurezza, sia quando siamo in casa, sia se ci troviamo in strada o in qualsiasi altro luogo. "Un momento certamente importante, perché è fondamentale tenere sempre alta l’attenzione e adottare specifiche misure che ci permettano di essere, stare e sentirci più sicuri" è stato il commento del sindaco Giuseppe Pignatiello.

I raggiri ormai "classici" e le dritte per non cascarci

Nel corso del pomeriggio sono state spiegate le modalità con le quali agiscono i malviventi e sono state passate in rassegna tutte le truffe ormai "classiche". Dal finto tecnico del gas, della luce o dell'acqua che suona alla porta chiedendo di poter entrare in casa per effettuare alcuni accertamenti nell'interesse degli inquilini; al cambio del contatore (nella quale un finto tecnico entra per cambiarvi il contatore e poi chiede denaro contante, oppure vi invita a mostrarglielo tenendovi occupati e lasciando campo libero a un complice che, indisturbato, gira rapidamente per casa rubando soldi e oggetti di valore); dalla truffa del carrello (che vede i truffatori entrare in azione mentre state trasferendo la spesa appena fatta dal carrello al bagagliaio: uno si avvicina e con un pretesto vi distrae, mentre il complice fa sparire in un lampo borsa ed effetti personali eventualmente lasciati incustoditi sullo stesso carrello o sul sedile dell'auto); alla ruota sgonfia (ovviamente bucata apposta dai malviventi che poi approfittano della vostra sorpresa e dell'attimo di distrazione conseguente per rubare borsa, portafogli e oggetti di valore dall'auto lasciata aperta); al finto carabiniere... Purtroppo la fantasia dei malintenzionati appare inesauribile. La prima regola, quando si è nella propria casa, è non aprire agli sconosciuti e se non si è sicuri dell'identità di chi citofona, chiamare subito il 112. Un altro consiglio prezioso è non rivolgersi mai, per verificare l'identità di un presunto tecnico, a utenze telefoniche fornite da quest'ultimo. Fuori dal supermercato, il consiglio è di prestate particolare attenzione quando si ripone la spesa in auto e di chiudere sempre l'auto prima di allontanarsi; ma anche di lasciare borse e effetti personali nel carrello e ignorate eventuali pretesti di sconosciuti. E in generale è buona norma non prelevare denaro al bancomat per assecondare richieste di persone sconosciute, anche se sembrano affidabili e se vi avvicinano dicendo che qualche vostro parente è in difficoltà; nel caso in cui veniate avvicinati da qualcuno che vi accusa di avergli rotto lo specchietto, dirgli con decisione che chiamate le forze dell'ordine per far rilevare l'ipotetico sinistro.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter