Pd: "Rotonda, che pasticcio: ora la pagano solo i magentini"

Salvaggio attacca la Giunta di centrodestra

Pd: "Rotonda, che  pasticcio: ora la pagano solo i magentini"
Politica Magenta e Abbiategrasso, 11 Dicembre 2017 ore 12:09

"Rotonda al confine con Corbetta: l'amministrazione Calati ha dormito ... e ora l'opera la pagheranno solo i magentini!". A lanciare l'affondo il capogruppo Pd Enzo Salvaggio.

Rotonda necessaria

A far discutere è il futuro dell'area tra Corbetta e Magenta, dove sorgeranno nuovi insediamenti commerciali. "Chiariamolo subito: la viabilità della zona tra Magenta e Corbetta, già oggi satura di aree commerciali, ha bisogno di una rotatoria (rotatoria che insisterà sul territorio di entrambe i Comuni, ricordiamo). E' quello che sosteniamo da anni, lo abbiamo sostenuto anche in amministrazione con pareri viabilistici", incalza Salvaggio.

"Pasticcio di Calati"

"Ci sembra assurdo che la sindaca Chiara Calati, titolare della delega all'urbanistica, non si sia espressa in maniera contraria alla trasformazione dell'area commerciale voluta dal sindaco di Corbetta Marco Ballarini proprio al confine con la nostra città. Calati presenterà probabilmente un'osservazione al piano, ormai tardiva, che non produrrà alcun effetto: il compito dell'amministrazione di Magenta sarebbe invece stato di intervenire durante la procedura di verifica ambientale, entro la fine di settembre".

Tutto a carico dei magentini

Morale della favola? "Non solo al confine tra Magenta e Corbetta nascerà un'altra area commerciale, ma la rotonda e gli altri miglioramenti viabilistici che si faranno saranno pagati interamente dai soldi dei magentini, senza condividere le spese con il Comune di Corbetta che dall'operazione incasserà oltre un milione di euro. Oltre al danno, la beffa", affonda il capogruppo dem.

Leggi anche: accordo tra i Comuni per la rotonda