Menu
Cerca
Il caso

Richiesta risarcimento a MiMoAl, anche il Pd a fianco dell'associazione

Sulla vicenda della richiesta di risarcimento all'associazione MiMoAl da parte di Trenord interviene anche il Pd Metropolitano.

Richiesta risarcimento a MiMoAl, anche il Pd a fianco dell'associazione
Politica Magenta e Abbiategrasso, 06 Febbraio 2021 ore 18:02

Anche il Pd metropolitano prende le difese dell'associazione MiMoAl e chiede a Trenord di ritirare la richiesta di risarcimento avanzata per un video satirico.

Richiesta di risarcimento a MiMoAl, la posizione del Pd

"Torniamo a parlare di Trenord e della assurda richiesta di risarcimento di 10.000 euro avanzata nei confronti dell'Associazione Mimoal, per aver osato fare ironia sui disagi con cui queste persone sono costrette a convivere ogni giorno, tra ritardi e servizi scadenti - hanno scritto dal Pd Metropolitano - Volete sapere cosa ha risposto l'Assesora Terzi al nostro consigliere Pietro Bussolati, dopo aver chiesto di intervenire a favore del comitato dei pendolari lombardi? Pur di non prendere una posizione, l'Assessora è arrivata a dire che Trenord non è una controllata di Regione Lombardia. Peccato che Trenord sia controllata da FNM di cui RegioneLombardia è azionista di maggioranza (57,7% delle quote) e di cui decide i vertici".

"Miglioriamo la qualità dei servizi"

Poi dal Pd metropolitano hanno concluso: "Siamo ai limiti dell'assurdo e in questo modo continua ad alimentarsi una situazione insostenibile per cui, non solo i pendolari sono costretti a subire l'inefficienza dei servizi di Trenord, ma ora devono anche pagare per aver ironizzato su un video. Per questo ci uniamo alle richieste dell'Associazione Mimoal e del nostro responsabile del dipartimento Trasporti Raffaele Specchia, per chiedere che si ritiri questa assurda richiesta e si torni a parlare di cose importanti: del miglioramento della qualità dei servizi, ad esempio, oltre che dei rimborsi per gli abbonamenti".