Cronaca
Affidato l'incarico

Perizia cinematica per l'incidente mortale di Arconate

Indagata per omicidio stradale la 23enne di Turbigo che guidava l'auto contro la quale si è schiantata la moto di Adamo Morandi, 24enne di Busto Garolfo.

Perizia cinematica per l'incidente mortale di Arconate
Cronaca Legnano e Altomilanese, 11 Gennaio 2023 ore 14:47

La Procura della Repubblica di Busto Arsizio ha disposto la perizia cinematica per fare piena luce sull'incidente stradale che è costato la vita al 24enne bustese Adamo Morandi.

Disposta la perizia cinematica sull'incidente in cui è morto Adamo Morandi

Nell'ambito del procedimento penale per il reato di omicidio stradale che vede indagata la 23enne L.R.F., residente a Turbigo, che mercoledì 4 gennaio si trovava al volante della Opel Zafira contro la quale Morandi si è schiantato a bordo della propria moto Kawasaki Ninja ZX-6R, il pubblico ministero Massimo De Filippo, titolare del fascicolo, ha ritenuto di disporre una perizia cinematica per accertare la dinamica, le cause e le responsabilità del sinistro.

Alle operazioni parteciperà anche il consulente tecnico di parte della famiglia

L’incarico è stato conferito nella tarda mattinata di oggi, mercoledì 11 gennaio 2023, al consulente tecnico scelto dal sostituto procuratore per procedere all’importante accertamento irripetibile, il perito Giuseppe Barbara. Alle operazioni peritali parteciperà anche l’ingegner Alberto Mariani quale consulente tecnico di parte messo a disposizione da Studio3A-Valore spa, società specializzata nel risarcimento danni e nella tutela dei diritti dei cittadini alla quale il papà e il fratello della vittima si sono affidati per essere assistiti e per ottenere giustizia, attraverso il consulente legale per la Lombardia Matteo Coradi.

Il dramma nel primo pomeriggio di mercoledì 4 gennaio sulla Inveruno-Buscate

Quel giorno Morandi, laureato in Scienze motorie all'Università cattolica di Milano e residente a Busto Garolfo insieme alla famiglia, stava percorrendo la Provinciale 34 Inveruno-Buscate in sella alla sua moto quando, nel territorio comunale di Arconate, si è ritrovato all’improvviso davanti l’Opel Zafira condotta dalla 23enne, che usciva dal piazzale di un autolavaggio: inutili i tentativi di frenare per evitare l’impatto con il veicolo, terribile. Ogni tentativo di soccorrerlo si è rivelato vano. Sabato 7 gennaio, nella chiesa parrocchiale di Busto Garofalo, è stato celebrato il funerale del giovane, che ora riposa nel cimitero cittadino.

Seguici sui nostri canali