Cronaca
RESCALDINA

Omicidio Carol Maltesi, il Comune si costituirà parte civile

La 26enne era stata brutalmente uccisa e fatta a pezzi nel suo appartamento di via Melzi. Il sindaco: "Nostro obiettivo è lottare contro ogni tipo di violenza"

Omicidio Carol Maltesi, il Comune si costituirà parte civile
Cronaca Legnano e Altomilanese, 03 Maggio 2022 ore 14:23

Omicidio di Carol Maltesi, il Comune di Rescaldina sarà parte civile nel processo.

Omicidio Carol Maltesi, parte civile sarà anche il Comune

Il Comune di Rescaldina, guidato dal sindaco Gilles Ielo, ha deciso di costituirsi parte civile nel processo per l'omicidio di Carol Maltesi, la 26enne brutalmente uccisa, per la morte della quale ha confessato l'amico ed ex fidanzato Davide Fontana.  "Il femminicidio di Maltesi ha turbato sentitamente l'intera comunità rescaldinese, un fatto maturato in un contesto di profondo disvalore per il rispetto della vita umana- spiega Ielo - Questa Amministrazione comunale non può rimanere indifferente, quale rappresentanza della comunità rescaldinese tutta e intende quindi esprimere la propria solidarietà in memoria di Carol e ai suoi congiunti nonchè riaffermare pubblicamente la ferma condanna alla violenza di genere in tutte le sue esternazioni". Una decisione, quella del Comune, che rientra nella tutela delle parità di genere e di lotta a ogni discriminazione di naturale sociale". Il Comune ha ricevuto e accolto un'offerta di assistenza legale.

Il ricordo del Comune

Pochi giorni dopo la tragedia era stata l'intera Giunta Ielo ad aver ricordato Carol con una commovente cerimonia nel Giardino delle donne, con lettura di una poesia dedicata alla 26enne e lasciata sulla panchina rossa, simbolo della lotta contro la violenza sulle donne.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter