Cronaca
CERRO MAGGIORE

Morte sorelle Agrati, sentenza di Appello: niente più ergastolo, 25 anni al fratello Giuseppe

Cambia la condanna per l'uomo ritenuto l'assassino delle due sorelle: la decisione di oggi nel Tribunale di Milano

Morte sorelle Agrati, sentenza di Appello: niente più ergastolo, 25 anni al fratello Giuseppe
Cronaca Legnano e Altomilanese, 28 Settembre 2022 ore 17:24

Morte sorelle Agrati, emessa la sentenza di Appello.

Morte sorelle Agrati, il fratello: dall'ergastolo a 25 anni

In primo grado era stato condannato all'ergastolo. Poco fa la sentenza di Appello: 25 anni di carcere. Stiamo parlando di Giuseppe Agrati, accusato dell'omicidio delle sorelle Carla e Maria, morte nella loro abitazione di via Roma a Cerro Maggiore il 13 aprile 2015. Giuseppe è in carcere dal novembre 2019 accusato di averle uccise con un movente economico. Oggi, al Tribunale di Milano, i Giudici hanno modificato, e non di poco, la sentenza di primo grado emessa il 21 dicembre 2021: ad Agrati è stata tolta la premeditazione e sono state concesse le attenuanti generiche. Niente più ergastolo ma 25 anni (aggiungendo la libertà anticipata e la misura alternativa alla detenzione, Agrati potrebbe uscire in semilibertà tra 8 anni.

Le parole dei difensori

"Siamo soddisfatti della sentenza che incrina quella di primo grado - il commento di Giuseppe Lauria, avvocato difensore di Agrati - E' stata esclusa le premeditazione e questo apre un vespaio: come ha fatto Agrati a mettere in atto un piano così complesso? Noi ci aspettavamo l'assoluzione". I difensori attendono di leggere le motivazioni della sentenza, poi decideranno per l'eventuale ricorso in Cassazione.

Seguici sui nostri canali