Corbetta

Il sindaco alza il tiro: “Regione metta 100mila euro per oasi felina”

Caso Amici dei Mici, Marco Ballarini provoca i consiglieri regionali.

Il sindaco alza il tiro: “Regione metta 100mila euro per oasi felina”
Cronaca Magenta e Abbiategrasso, 15 Febbraio 2021 ore 08:55
Il sindaco di Corbetta Marco Ballarini alza il tiro: “Regione metta 100mila euro per oasi felina”. A Maggio 2020, in Consiglio comunale è stata  deliberata la messa a disposizione di un’area pubblica per realizzazione della prima oasi felina comunale di Corbetta, da effettuarsi tramite bando. Ma la gara, ritenuta troppo onerosa per le associazioni interessate, è andata deserta. Ora il primo cittadino è pronto a rilanciare un bando più semplice, mettendo anche qualche risorsa e chiede aiuto alla Regione, complice il doppio intervento di due esponenti di Palazzo Lombardia sul tema.

Il sindaco alza il tiro: “Regione metta 100mila euro per oasi felina”

“Le parole non bastano, serve davvero tanto impegno e lavoro. Noi a Corbetta come Amministrazione Comunale abbiamo fatto di tutto e di più per dare una casa accogliente e un futuro ai nostri amici animali più bisognosi. Ora da parte dei politici regionali Luca Del Gobbo e Gianluca Comazzi ci aspettiamo tutti un sostegno e un aiuto economico concreto: ho invitato personalmente una richiesta ufficiale per uno stanziamento da parte di Regione Lombardia di 100mila euro per poter realizzare insieme l’oasi felina”, ha detto.
Alza il tiro Ballarini, dopo gli attacchi dei due politici che gli avevano chiesto una proroga per l’Associazione Amici dei mici, che a fine mese rischia lo sfratto.
“Abbiamo tutti visto e seguito la passerella da parte di consiglieri regionali che, prima di qualche giorno fa, non si erano mai interessati sulla situazione del gattile di Corbetta. Adesso, oltre alle foto e ai comunicati sui giornali, speriamo ci sia da parte loro un impegno concreto. Noi, come sempre, faremo la nostra parte fino alla fine per dare speranza ai nostri animali!”.
Una vicenda, quella del gattile, complessa, che vede da una parte gli Amici dei Mici verso lo sfratto per abuso edilizio da un terreno privato, dall’altro il Comune propendere per un nuovo bando che, però, potrebbe non dare risposte immediate. Sul tema è intervenuta anche la minoranza, attaccando il sindaco.
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli