Cronaca
Ozzero

Evacuati e fatti rientrare in serata per una fuga di gas

Scongiurato il rischio esplosione e le persone hanno potuto passare la notte nelle proprie abitazioni

Evacuati e fatti rientrare in serata per una fuga di gas
Cronaca Magenta e Abbiategrasso, 14 Gennaio 2022 ore 16:35

Un forte odore di gas in via Cesare Battisti a Ozzero, ha costretto il Comune e le Forze dell'ordine ad evacuare una quindicina di famiglie per permettere le verifiche e la successiva riparazione delle tubature. L'allarme è scattato attorno alle 15 di ieri, 13 gennaio.

Evacuati e fatti rientrare in serata per una fuga di gas

Una vera e propria bolla di gas creatasi per danni alla tubatura, la comunicazione dell'intervento in emergenza e quindi famiglie della zono sono state costrette ad abbandonare la loro abitazione onde evitare rischi. Il forte odore di gas è stato avvertito nel primo pomeriggio di ieri, immediato l'arrivo dei Vigili del fuoco seguiti dalla polizia locale di Ozzero e Abbiategrasso, i funzionari dell'ufficio tecnico del Comune e i tecnici della rete gas.

L'evacuazione e la durata dell'intervento

Rassicurati sull'eventuale rischio di esplosioni, la preoccupazione delle persone si è concentrata su quando sarebbero potuti rientrare nelle proprie abitazioni. Infatti i tecnici hanno fin da subito confermato l'intervento di riparazione fosse non di poca cosa. In serata però è finalmente arrivato il via libera al sindaco di Ozzero, Guglielmo Villani e le quindici famiglie sono potute tornare a dormire in casa.

Le parole del sindaco Villani

"L'autorizzazione dai tecnici e successivo via libera è arrivato attorno alle 20, ho così disposto la possibilità del rientro in casa per tutte le famiglie evacuate. Non c'è mai stato un reale rischio la questione degenerasse ma la prudenza non è mai troppa. La falla è stata riparata completamente alle 23 circa ma delle ulteriori verifiche sono in corso oggi. Solo una famiglia ha preferito non dormire nel proprio appartamento per paura. Ribadisco non ci sia stato nessun rischio esplosione e che ora è tutto sotto controllo di chi di dovere".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter