Menu
Cerca
La protesta continua

Cava Solter, il territorio unito contro la discarica

Cittadini, Comitati, associazioni ambientaliste e sindaci uniti per urlare il loro "No" alla discarica che Solter dovrebbe fare nel Parco del Roccolo.

Cronaca Legnano e Altomilanese, 07 Febbraio 2021 ore 12:20

Cava Solter, si è svolta nella mattinata di oggi, domenica 7 febbraio 2021, la manifestazione per dire “No” alla discarica nel Parco del Roccolo.

 

Cava Solter: il territorio dice “No” alla discarica

Cittadini, Comitati, Legambiente e sindaci dell’Altomilanese in protesta contro il progetto della discarica Solter. Una manifestazione, partita da Casorezzo e Busto Garolfo, fatta a pochi giorni di distanza dall’udienza del Tar, che si terrà martedì 9 febbraio. Ad organizzarla la Pro loco di Casorezzo, Legambiente e il Comitato No Discarica. La pioggia non ha fermato il territorio che ha deciso di sfilare, partendo dalla chiesetta di San Salvatore a Casorezzo e dal cimitero a Busto Garolfo, per raggiungere a piedi il presidio anti discarica.

“Siamo soli, insieme ai sindaci, contro tutta la politica”

Presente il sindaco di Busto Garolfo, Susanna Biondi, una delegazione in rappresentanza di Casorezzo, i primi cittadini di Canegrate – Comune capofila del Parco del Roccolo – Roberto Colombo, di Castano Primo Giuseppe Pignatiello e una rappresentanza di Parabiago. In campo anche Legambiente di Parabiago e Canegrate, oltre ovviamente al Comitato anti Discarica e ai cittadini delle due municipalità.

“Siamo qui in attesa della sentenza del Tar – ha specificato Eleonora Bonecchi del Comitato Anti Discarica – Regione Lombardia, che avrebbe avuto anche lei i momenti per intervenire e ribaltare la situazione non l’ha fatto. In questo modo siamo solo noi, insieme ai nostri sindaci, contro la politica”.

Poi è intervenuta anche il sindaco di Busto Garolfo, Biondi: “Fa piacere che nonostante la pioggia siamo qui in un nutrito gruppo. Da martedì inizia il percorso al Tar, pur comprendendo che la situazione è estremamente complessa e difficile, noi siamo certi di avere ragione. Sono quindi molto ottimista sull’esito di questa fase”.

L’udienza al Tar

“Il 7 febbraio faremo sentire i nostri No ai giudici del tar che il 9 febbraio discuteranno l’autorizzazione alla discarica di rifiuti speciali” hanno sottolineato gli organizzatori. Il 9 febbraio infatti sarà una data cruciale perché si terrà la prima udienza al Tar della Lombardia per la discussione dei ricorsi contro l’Aia (autorizzazione integrata ambientale) e la Via (valutazione di impatto ambientale) di Città Metropolitana e le Amministrazioni, speranzose dopo una lunga serie di battaglie e di responsabilità rimbalzate tra Regione Lombardia e Città Metropolitana di Milano, confidano ora nell’interpretazione dei giudici del Tar. La vicenda interessa il territorio da molti anni e il successo degli enti locali in questo passaggio potrebbe significare un passo importante per i Comuni, i Comitati, il Parco e i cittadini che si sono battuti nel tempo per scongiurare la realizzazione di una discarica all’interno del Parco del Roccolo.

4 foto Sfoglia la gallery