La scoperta

Altro furto al cimitero di Cuggiono: rubato un busto in bronzo

Rubato un busto in bronzo dalla tomba di una cuggionese morta oltre un secolo fa: la scoperta di un componente del Museo Storico Civico.

Altro furto al cimitero di Cuggiono: rubato un busto in bronzo
Cronaca Legnano e Altomilanese, 23 Giugno 2021 ore 18:22

Rubato un busto in bronzo da una tomba del cimitero di Cuggiono: la scoperta di un componente del Museo Storico Civico.

Rubato un busto di una donna morta oltre cento anni fa

Scomparso dal cimitero il busto in bronzo di una donna nata nel 1871 e morta nel 1918.
Si tratta di un’opera storica e ad accorgersi del furto un componente del Museo Storico Civico che ha denunciato la sparizione. Si tratta di una scultura di circa 40 centimetri di altezza e del peso di oltre 50 chili. Le ricerche del manufatto sono in corso, ma si teme che possa essere già stato fuso.
Il monumento funebre rubato era dedicato a Luigia Gasloli: un cippo di cemento con sopra la scultura di bronzo. L’opera fu realizzata nello studio dei fratelli Manazza di Milano.

Tre mesi fa un altro furto

Era il 24 marzo 2021 quando era stato segnalato un altro episodio di furto sempre al cimitero di Cuggiono. Quella volta erano spariti da una tomba del cimitero di Cuggiono due vasi di bronzo. Non si trattava però di una tomba qualsiasi ma del monumento del Cavaliere Luigi Bossi (1846-1913), situata a lato del viale principale del camposanto che conduce alla chiesetta cimiteriale. Bossi fu sindaco di Cuggiono dal 1890 al 1913, anno della sua morte.