Cronaca
TERRITORIO IN LUTTO

Addio a "Gnappo", il cantante dei Ciapa No

Originario di Garbatola di Nerviano, 35 anni, portava sui palchi la musica popolare e di sinistra; attivo anche al fianco dei sindacati e dell'Anpi

Addio a "Gnappo", il cantante dei Ciapa No
Cronaca Legnano e Altomilanese, 03 Dicembre 2021 ore 14:57

Addio a "Gnappo" (Damiano Zorzo), cantante della band folk popolare combattente dei Ciapa No e figura di primo piano della sinistra dell'Altomilanese, Rhodense, Abbiatense e Magentino.

Addio a "Gnappo", leader dei Ciapa No

La notizia ha lasciato tutti increduli: Damiano Zorzo, per tutti "Gnappo", 35 anni, è venuto a mancare nella notte nella sua abitazione di Arluno a causa di un malore. Originario di Garbatola (frazione di Nerviano) nella quale era cresciuto, era molto conosciuto per essere il cantante e leader dei Ciapa No, band "folk popolare resistente" della zona che univa il ricordo della canzone popolare milanese e quelle della Resistenza. Lui, tra gli altri, ad aver fondato il collettivo "Oltre il ponte" di Nerviano, poi "La sciloria" a Rho, lui e amici ad aver dato il via alla Corte popolare di Terrazzano di Rho (che recentemente ha compiuto 10 anni). E poi, oltre all'impegno tra le fila della sinistra e dell'Anpi di tutta la zona (dall'Altomilanese fino all'Abbiatense, Magentino e Rhodense) l'impegno al fianco dei sindacati per la difesa dei diritti dei lavoratori.

I ricordi

"Questa orribile tragedia colpisce i tanti compagni che l'hanno conosciuto e ricordano di lui la sua generosità e disponibilità al sostegno degli ultimi, degli sfruttati, un militante eccezionale del Sì Cobas, comunista che aveva aderito negli ultimi mesi alla Tendenza Internazionalista Rivoluzionaria" ricordano dal sindacato; "Damiano per noi era un Compagno e un Amico, che per anni ha animato le nostre feste con la sua musica resistente - proseguono da Prc/SE Lombardia - Un altruista e un sognatore Certe notizie levano il fiato. Tutto il Partito della Rifondazione comunista della Lombardia si stringe ai Ciapa No, agli amici e compagni e alla famiglia di Damiano"; "Ha calcato i nostri palchi, cantato nei nostri stand, riso e scherzato con noi - il ricordo di Comunistiinfesta di Cornaredo - Alzeremo al cielo un bicchiere per te"; "Quanti anni, quanti risate, mangiate, bevute e, soprattutto, cantate, milioni di idee e pensieri, tu c'eri sempre. Compagno tra i Compagni e le Compagne - il ricordo dell'Anpi Barona - Una notizia tremenda, abbruniamo la nostra bandiera, ti piangiamo e ci stringiamo forte alla tua famiglia, ai tuoi affetti più cari, a tutti quelli che hanno avuto la fortuna di conoscerti, ti cercheremo nelle lotte, sui palchetti sperduti nelle periferie del mondo, tra le note di una canzone milanese, tra le parole di una canzone partigiana, ti cercheremo e ti ritroveremo tu e la tua chitarra, tu e il tuo sorriso che illuminava la nostra strada, sempre e per sempre. Buon viaggio e Bella Ciao". "Sono agghiacciato e sconvolto - afferma il noto cantautore Alessio Lega - Un amico, un fratello, un compagno. Mi sento vacillare fra la più totale incredulità e il dolore"; "Ciao Damiano, quanto bene ci volevamo" il ricordo che arriva dal famoso giornalista e scrittore Daniele Biacchessi; "Una carezza per il tuo volo verso l'infinito e un abbraccio forte alla famiglia. Ciao Damiano" le parole del cantautore Renato Franchi; "Abbiamo appreso ora che Damiano ci ha lasciato - dichiarano dalla Sinistra di Sedriano -Siamo increduli e frastornati. Grandissimo amico, compagno e sindacalista del SI Cobas è spesso venuto a Sedriano con il suo gruppo musicale dei Ciapa No. Sei e resterai sempre nei nostri cuori". E ancora: "Solare compagno che in tante occasioni ha sostenuto anche le nostre battaglie" dicono da Arci Che Donne Rho.