Cronaca
ERA CONOSCIUTO IN TUTTO IL TERRITORIO

Il saluto a "Gnappo": decisa la data di funerali e corteo

La cerimonia si svolgerà domani, sabato 11 dicembre 2021, nella chiesa parrocchiale di Garbatola (Nerviano); poi canzoni e ricordi al campo sportivo di Villanova (Nerviano)

Il saluto a "Gnappo": decisa la data di funerali e corteo
Cronaca Legnano e Altomilanese, 10 Dicembre 2021 ore 10:03

"Gnappo", il cantante e leader della band dei Ciapa No sarà salutato domani, sabato 11 dicembre 2021, nella chiesa parrocchiale di Garbatola (Nerviano), poi il corteo.

"Gnappo", il saluto

E' stata decisa la data per il saluto a Damiano Zorzo, per tutti "Gnappo", cantante e leader dei Ciapa No, band popolare resistente, venuto a mancare settimana scorsa a causa di un malore all'età di 35 anni. I funerali si svolgeranno domani, sabato 11 dicembre 2021, nella chiesa parrocchiale di Garbatola, frazione di Nerviano, dove era cresciuto; poi sarà la volta del corteo fino al campo sportivo di Villanova.

Il programma

"Si raccomanda alle persone che rimarranno fuori dalla chiesa di rimanere in rispettoso silenzio durante la funzione in chiesa - annunciano dalla Corte popolare di Terrazzano di Rho, Si Cobas e Cs Canaja, realtà nelle quali il 35enne era protagonista - Al termine della funzione, dalle ore 14.45, accompagneremo Gnappo in un corteo che dalla piazza di Garbatola arriverà al campo sportivo di Villanova (in Via Adamello). Qui sarà possibile condividere ricordi, canzoni, e pensieri per Gnappo. Si ricorda che l’uso della mascherina e il distanziamento saranno obbligatori, e si raccomanda di indossare scarpe impermeabili.
Si preannuncia la partecipazione di molte persone: "Il centro di Garbatola sarà chiuso al traffico dalle 13 alle 16 - proseguono - Per coloro che arriveranno in auto, sarà possibile parcheggiare di fronte al cimitero di Garbatola (in via Carlo Porta). Nel caso in cui non ci fossero posti auto disponibili, si potrà parcheggiare lungo l’adiacente viale Europa. Ulteriori posti auto saranno nelle vie 20 Settembre e La Guardia. Si raccomanda il car sharing per ridurre il numero di auto".