Attualità
La comunicazione

Appalti truccati, il sindaco: "Procedimento disciplinare nei confronti dell'indagata"

La decisione dell'Amministrazione di Cornaredo è stata presa per garantire la massima trasparenza.

Appalti truccati, il sindaco: "Procedimento disciplinare nei confronti dell'indagata"
Attualità Rhodense, 06 Maggio 2022 ore 09:55

Il sindaco di Cornaredo, Santagostino, ha avviato un procedimento disciplinare nei confronti della dipendente coinvolta e un controllo degli appalti in essere in Comune.

La decisione da parte dell'Amministrazione

Segnalazione all’Autorità Nazionale Anticorruzione degli appalti su cui si è concentrata l’indagine della Procura della Repubblica, apertura di un provvedimento disciplinare a carico della dipendente indagata con conseguente riorganizzazione degli uffici, e avvio di un Audit Interno su tutte le procedure seguite dai soggetti indagati.

Sono questi i primi provvedimenti presi dall’Amministrazione Comunale di Cornaredo dopo un vertice con la squadra legale e la Prefettura all’indomani dell’inchiesta condotta dalla Guardia di Finanza.

«Abbiamo deciso di procedere rapidamente per tutelare i cittadini e l’Amministrazione – spiega il sindaco Yuri Santagostino – Dopo un confronto con la Prefettura abbiamo proceduto a segnalare ad Anac gli appalti relativi a ristorazione e trasporto scolastico e insieme all’Autorità Anticorruzione valuteremo tutte le azioni che la legge ci mette a disposizione per garantire la massima legalità e allo stesso tempo per assicurare la continuità del servizio ai cittadini».

La dipendente coinvolta e la riorganizzazione

Il sindaco Santagostino ha voluto anche sottolineare come il Comune procederà con un provvedimento disciplinare nei confronti della dipendente coinvolta a cui seguirà una riorganizzazione del lavoro interno.

«Dal punto di vista organizzativo, invece – continua il sindaco- si è proceduto ad avviare il procedimento disciplinare nei confronti dell’indagata e al contempo abbiamo disposto un’immediata riorganizzazione al quale seguirà un audit su tutti i dossier seguiti dagli uffici coinvolti. L’obiettivo è garantire massima trasparenza e dare la più ampia collaborazione alla Procura. Daremo mandato a un legale esperto in diritto penale di assistere il Comune nei rapporti con gli inquirenti e di supportare la costituzione di parte civile in un eventuale procedimento».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter