Sport
La sfida

Trasferta a Firenze per i Knights di Legnano

All'andata ebbe la meglio sul parquet di Legnano la squadra toscana.

Trasferta a Firenze per i Knights di Legnano
Sport Legnano e Altomilanese, 01 Aprile 2022 ore 09:35

Decima giornata di ritorno nel Girone A, di Serie B, ed ecco che i Knights si trovano ad affrontare Firenze, una delle squadre in grado di mettere in seria difficoltà Legnano sul parquet di casa, nel girone d’andata.

L'ultima sfida con Firenze

Il 3 dicembre, il risultato finale premiò i toscani per 75-80, grazie anche e soprattutto ad un quarto periodo da 28 punti e dalle prestazioni di alcuni singoli che sono cresciute in modo esponenziale con il passare dei minuti.
4 mesi dopo, le due squadre sono distanziate di 8 punti, ed entrambe provengono da una vittoria, Legnano contro Varese e Firenze contro la Sangiorgese. Anzi, per la squadra allenata da coach Venucci, le vittorie consecutive sono due, se aggiungiamo il rotondo +30 con il quale è stata archiviata la pratica Piombino.

Il quintetto base non è mai cambiato nel tempo, con la posizione di playmaker occupata da Vieri Marotta. Non un grande realizzatore, ma giocatore sempre solido e in crescita, che spesso e volentieri passa in secondo piano. Chi invece non passa mai inosservata è, senza dubbio, la coppia formata da Davide Poltroneri e Lorenzo Passoni. 13 punti di media il primo, 16,5 il secondo, per dare un’idea delle capacità realizzative. Nel match d’andata furono un fattore, a maggior ragione in quel complesso quarto periodo in cui fecero a fettine la difesa predisposta da coach Eliantonio.

I punti di forza

Due elementi che sanno giocare a pallacanestro per davvero e che sono di primissima fascia se si parla di concretezza, senza troppi fronzoli. In questo caso, la difesa di Legnano non dovrà ripetere gli errori commessi 4 mesi fa, con un occhio di riguardo a queste due guardie, o ali all’occorrenza.
E non c’è due senza tre. Riccardo Castelli è un avversario sempre ostico e complesso da affrontare, in attacco e in difesa. Conosce benissimo la categoria, conosce altrettanto bene chi scende sul parquet contro di lui. Un mix di esperienza e tecnica che deve essere, per forza di cose, arginato.

Nel pitturato, Marco Di Pizzo. Anche qui parliamo di un giocatore che meriterebbe maggiore attenzione, sia dagli addetti ai lavori che dalle difese avversarie. Più di 12,5 punti a partita, conditi da quasi 8,3 rimbalzi. Non è un grande tiratore ai liberi, ma in area ha percentuali superiori al 60%, che lo rendono un attaccante molto temibile ed efficiente.

Dalla panchina, le rotazioni sono molto corte. Solamente Valerio Staffieri, Lorenzo Merlo e Gianmarco Iannicelli danno un apporto significativo, in termini di minutaggio. Merlo e Staffieri in cabina di regia e tra gli esterni, mentre Iannicelli, classe 2002, fornisce minuti a Castelli e Di Pizzo.
Appuntamento sabato 2 aprile, con palla a due alle ore 18:30, al PalaCoverciano di Firenze.

SITUAZIONE KNIGHTS
Probabile presenza solo in panchina per Roveda. Nessun problema particolare per gli altri Knights.

ARBITRI
1° Arbitro: BERGER FEDERICO di ROMA (RM)
2° Arbitro: MARCELLI LEONARDO di ROMA (RM)

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter