Sport
Riparte il campionato

Basket: i Knights sfidano nella prima del girone di ritorno la Libertas

L'appuntamento è per domenica 23 gennaio 2022, con palla a due alle ore 18:00, al PalaBorsani di Castellanza.

Basket: i Knights sfidano nella prima del girone di ritorno la Libertas
Sport Legnano e Altomilanese, 20 Gennaio 2022 ore 11:47

Prima giornata nel girone di ritorno e prima grande difficoltà per i Knights di Legnano. L’avversaria è la Libertas Livorno, una delle formazioni più temibili del campionato, impegnata a recuperare uomini settimana dopo settimana.

Andata vittoriosa per i lombardi

Nel match di andata, Legnano riuscì ad espugnare il parquet di Livorno dopo una prestazione di grande sostanza, ma in questo momento la squadra guidata da coach Fantozzi non disputa una partita ufficiale dal 19 dicembre. L’emergenza Covid ha colpito fortemente la Libertas, così come alcune squadre che avrebbe dovuto affrontare nelle ultime settimane, ma contro i Knights lo scenario dovrebbe sorridere ai toscani.

La formazione di partenza

Ipotizziamo uno starting five, basandoci sulle certezze. E non si tratta di un quintetto qualsiasi. Francesco Forti e Antonello Ricci si occuperanno della cabina di regia, con il primo che sarà chiamato a gestire i possessi e a dettare i ritmi, dall’inizio alla fine. Ricci, invece, è un elemento molto dinamico e rapido, in grado di rendersi protagonista di strappi che mettono in difficoltà gli avversari. Hanno esperienza dalla loro parte e sono in grado di gestire situazioni di una certa complessità. E per continuare il discorso relativo all’esperienza, Andrea Casella non sarà da meno. Giocatore versatile e sempre più a suo agio in Serie B, viaggia a più di 12 punti e 8 rimbalzi a partita. Il suo apporto, però, è a 360 gradi e le sue armi offensive possono rappresentare un problema per i Knights. Anche in difesa è sempre in grado di farsi sentire, conoscendo molto bene buona parte dei giocatori che si troverà ad affrontare.

I punti di forza da sfruttare

Vicino a canestro, Marco Ammannato e Ivan Morgillo portano nel pitturato chili e centimetri. Il primo è uno dei migliori lunghi della categoria, perché di fatto riesce a rendersi pericoloso in ogni modo possibile ed immaginabile. In difesa vanta una grande esperienza, soprattutto nelle categorie superiori, e farlo entrare in partita è qualcosa che deve essere evitato a tutti i costi. Nel match di andata ha messo a referto una prestazione da 24 punti e 11 rimbalzi, oltre a 4 assist, fornendo un assaggio di tutto il suo repertorio.

Morgillo ha visto il suo minutaggio crescere, partita dopo partita, e di sicuro i suoi 206 cm in mezzo all’area rappresentano un pericolo per la squadra di coach Eliantonio. Giocatore molto concreto, che diventa molto più temibile se ha la possibilità di giocare in coppia con Ammannato. Soprattutto dal punto di vista offensivo, le difese avversarie tendono a convergere sull’ex giocatore di Scafati, liberando spazi che possono essere sfruttati al meglio non solo dai tiratori, ma anche da elementi come Morgillo che possono attaccare il canestro da distanza ravvicinata.

Elementi da recuperare per la panchina

La disponibilità degli altri elementi del roster verrà definita giorno dopo giorno, durante la marcia di avvicinamento al match, con coach Fantozzi che spera di recuperare quantità e qualità dalla panchina, per presentarsi al PalaBorsani nel miglior modo possibile. Appuntamento domenica 23 gennaio, con palla a due alle ore 18:00, al PalaBorsani.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter