Politica
Cerro Maggiore

"Pista ciclabile pericolosa, mamme e bimbi costretti a scendere sulla strada"

Le liste di opposizione Bene Comune e Insieme per Antonio Lazzati con Progetto Comune-Udc e Grande nord chiedono alla Giunta di intervenire sul percorso tra capoluogo e frazione

"Pista ciclabile pericolosa, mamme e bimbi costretti a scendere sulla strada"
Politica Legnano e Altomilanese, 29 Luglio 2020 ore 10:59

"Pista ciclabile pericolosa": a Cerro Maggiore nuova protesta dei consiglieri comunali di opposizione Piera Landoni e Roberta Ce' (Bene Comune), Antonio Lazzati e Calogero Mantellina (Insieme per Antonio Lazzati) oltre ad Alex Airoldi (Progetto Comune-Udc) e Marina Lazzati (Grande nord).

"Pista ciclabile pericolosa, occorre intervenire"

Nei giorni scorsi erano intervenuti esprimendo preoccupazione per l'organizzazione, da parte del Comune, dalla tradizionale Fiera di san Francesco a Cerro in un periodo in cui il Coronavirus circola ancora. Ora al centro della discussione vi è la pista ciclabile che collega Cerro Maggiore alla frazione di Cantalupo.
Stiamo parlando dei consiglieri comunali di opposizione Piera Landoni e Roberta Ce' (Bene Comune), Antonio Lazzati e Calogero Mantellina (Insieme per Antonio Lazzati) oltre ad Alex Airoldi (Progetto Comune-Udc) e Marina Lazzati (Grande nord) che chiedono all'Amministrazione comunale di intervenire: "La pista infatti è oggetto di lavori, che però da giorni sono interrotti - affermano le liste -  La conseguenza è che i cittadini devono avventurarsi sulla carreggiata, e anche mamme con passeggini sono costrette a scendere pericolosamente in strada. Sarà così per tutto il mese di agosto? Ricordiamo che la pista ciclabile, da sempre, è un luogo di aggregazione importante per Cerro e Cantalupo, dove la gente passeggia, fa sport, va in bicicletta. Probabilmente per molte persone che, quest’anno, non andranno in ferie per motivi personali, economici o perché le ferie le hanno già esaurite durante il lockdown, la ciclabile sarà uno dei pochi punti di svago. Per questi motivi e per una questione di sicurezza e incolumità pubblica, chiediamo al Sindaco di attivarsi affinché si intervenga con urgenza per terminare i lavori al fine di rendere sicura la pista ciclabile. Meno proclami, meno parole e più fatti concreti".

TORNA ALL'HOMEPAGE PER LE ALTRE NOTIZIE