Nuovo segretario per il Pd Tradate

Pronta la nuova squadra del Partito Democratico.

Nuovo segretario per il Pd Tradate
Politica Saronno, 19 Novembre 2018 ore 09:00

Eletti ieri i nuovi vertici del Pd Tradate.

Pd Tradate, dopo mesi torna una guida

Mesi duri per il Partito Democratico quelli seguiti al 4 marzo. Non solo a livello nazionale, anche a Tradate il popolo dem ha vissuto un lungo periodo di incertezza. Il tracollo alle politiche, infatti, ha lasciato sul campo una linea, quella "renziana", e i volti che nei diversi circoli l'avevano incarnata. Così a Tradate Santi Raineri, che dopo il voto aveva infatti deciso di dimettersi ponendo fine "a un ciclo" iniziato diversi anni prima. Domenica, in concomitanza col congresso nazionale e le elezioni delle segreterie regionali e provinciali, si è quindi proceduto finalmente anche all'assegnazione delle cariche cittadine.

LEGGI ANCHE: Pd Tradate, il segretario si dimette: "Chiuso un ciclo"

Una nuova squadra verso le elezioni

Il cambio di rotta è evidente. A guidare il Pd Tradate c'è uno dei "volti nuovi" dei dem tradatesi, Jessica Vedovato, che alle elezioni del 2017 si era presentata con Partecipare Insieme 2.0 e che negli ultimi mesi ha ottenuto la tessera del Pd, come anche l'ex "collega" di lista civica Sergio Beghi. Suo vice, il consigliere comunale Rolando Codato, già consigliere delegato al cinema Grassi nella passata amministrazione. Tesoriere infine Antonio Furci, candidato nel 2017 tra le fila del Pd e con un passato nell'Italia dei Valori. "Un nuovo gruppo, nuove sinergie, tanta voglia di fare e soprattutto di rilanciare il Partito - fanno sapere dal Pd Tradate - Un nuovo segretario Jessica Vedovato, slegata dalle logiche di partito ed al suo fianco un vice segretario dirompente il consigliere Rolando Codato".

LEGGI ANCHE: Elezioni comunali a Tradate, Il Pd: "Non ricandideremo Cavalotti"

"Ripartire dal territorio"

A loro il compito di recuperare quel "qualcosa" che si era perso nel rapporto con i cittadini. "Un mix inedito con un grande obiettivo: ripartire dal territorio, dalle persone e diventare un'alternativa seria e credibile in grado di aggregare nuovamente ampie parti della società, facendo in modo che l'attenzione ai problemi del singolo non resti una parola astratta o di mera propaganda". Idee chiare quindi, per dare il meglio l'anno prossimo alle elezioni. A far gioco di squadra coi nuovi vertici, un direttivo d'esperienza: Alice Bernardoni, Cristina Benzoni (già candidata nel 2017), l'ex consigliere comunale Umberto De Rosa, l'ex Tesoriere Marco Viscardi e il consigliere comunale Aureliano Gherbini.

LEGGI ANCHE: Elezioni comunali Tradate, il Pd apre la campagna in attacco