Menu
Cerca

Notte bianca di Saronno, Silighini: "Ci auguriamo sia il capolinea di Fagioli"

"Declino inesorabile in 5 anni di giunta Fagioli".

Notte bianca di Saronno, Silighini: "Ci auguriamo sia il capolinea di Fagioli"
Politica Saronno, 25 Giugno 2019 ore 13:53

Duro attacco dell'ex candidato sindaco Luciano Silighini Garagnani a pochi giorni dalla Notte Bianca di Saronno.

"Cinque anni di declino inesorabile"

"Ci auguriamo tutti che la Notte Bianca 2019 sia quella di congedo per la giunta Fagioli". A un anno dalle elezioni amministrative del 2020, Silighini si lancia all'attacco, partendo proprio dall'evento che si è tenuto sabato sera. "In 5 anni la giunta Fagioli ha segnato un declino inesorabile non solo nella città ma anche nel cuore delle persone che con fiducia diedero agli slogan legaioli tanta fiducia". "La notte bianca - continua - paragonata a ciò che avviene nel circondario è stata l’ennesima dimostrazione di incapacità organizzativa. Ciò che si è visto per 'l’occasione speciale' altro non è che quello che, non dico tutti i giorni ma almeno tutti i week end, una città come Saronno potrebbe vedere e meriterebbe di avere sempre".

In corsa per il 2020

L'anno prossimo alle elezioni Silighini ci sarà. "Avevamo un programma chiaro nel 2015 e lo riproporremo nel 2020 e sui punti di rilancio commerciale siamo stati molto attenti", promette.

"Fagioli non lasci la città alle scorribande del Telos"

"Per questa estate 2019 Fagioli aiuti Saronno a respirare e a svegliarsi non lasciandola unicamente alle scorribande del Telos o allo spaccio - continua -  Prenda esempio dalla notte bianca". I consigli? "Consenta a tutte le attività commerciali di avere dehors gratuiti,elimini le tasse comunali creando la possibilità di reinvestire quei balzelli in attività ludiche per far vivere il cuore e le periferie cittadine. Si investa in eventi che attirino turisti. Si mettano le basi per creare spazi che coinvolgano Saronno nel grande evento olimpico milanese. Si riveda quella scellerata decisione di legarci alla matrigna Varese e abbracciamoci alla grande Milano che tra qualche anno sarà sul tetto del mondo". "Fagioli inizia in questi ultimi mesi a fare il Sindaco che i saronnesi si aspettavano - conclude nel suo comunicato - e poi mesto fatti da parte e lascia il posto a chi ha una visione chiara e moderna per gestire una città europea e non la miopia paesanotta da borgo contadino padano stile Renato Pozzetto col trattore".

LEGGI ANCHE: Notte bianca nelle vie del centro di Saronno