Corbetta

Minoranze all’attacco del sindaco: “Basta fare il televenditore”

Nel mirino l'approccio di ballarini: "Fa passare per straordinarie cose ordinarie".

Minoranze all’attacco del sindaco: “Basta fare il televenditore”
Magenta e Abbiategrasso, 12 Novembre 2020 ore 13:56

“Perché il sindaco cerca di attribuirsi meriti non suoi?”  Pd, Italia Viva, Gabbiano e M5S  tornano all’attacco di Marco Ballarini, accusato di usare un approccio da televenditore” nei confronti della cittadinanza.

Un sindaco social

Nel mirino la costante e intensa presenza social del sindaco, tra i primi a fornire notizie sulle novità normative e sulla situazione sanitaria, ma anche sui provvedimenti in essere. La minoranza, però, bolla tutto ciò come “roboanti annunci utili a far passare per propri straordinari traguardi iniziative e procedure che in realtà risultano essere normale amministrazione”.

Task force Covid nel mirino

Sotto i riflettori la “Task Force Covid” che avrà tra le altre cose anche il compito di sostenere le Ats comunicando i dati raccolti: “Tutto ciò senza tuttavia specificare che tipo di dati verranno comunicati ad Ats e lasciando pertanto la frase in un limbo di mezze dichiarazioni in cui ognuno in buonafede può leggerci quello che vuole- è l’affondo – Ad un occhio poco attento infatti, si potrebbe credere che questa fantomatica “Task Force Covid” sia impegnata a comunicare ad Ats i dati dei positivi sul territorio di Corbetta. Peccato che in realtà la suddetta procedura venga già eseguita in maniera automatica e obbligatoria da parte delle stesse strutture ospedaliere in cui viene effettuato il tampone, indipendentemente che questo sia positivo o negativo”.

Minoranze all’attacco del sindaco: “Basta fare il televenditore”

Discorso diverso sarebbe se la Task Force aiutasse i cittadini nella prenotazione del tampone di controllo, ora più che mai utile in un momento come questo in cui le Ats non riescono più gestire il tracciamento dei positivi. Sempre in tema di prevenzione, un’altra iniziativa altrettanto utile potrebbe essere quella di attivarsi per far eseguire i tamponi rapidi sul nostro territorio con la messa a disposizione di spazi e personale medico, anche attraverso apposite convenzioni con le strutture sanitarie”. Al sindaco le opposizioni contestano “ un linguaggio degno di un imbonitore per gettare fumo negli occhi a una cittadinanza che purtroppo può soltanto subire passivamente. Agire in questo modo ci appare lontano dalle caratteristiche che dovrebbe avere un buon amministratore”. Il tutto in vista della campagna elettorale…

 Torna alla home

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia