Menu
Cerca
San Vittore Olona

Lista Per San Vittore Olona, Salmoiraghi: "L'Amministrazione Rossi non ha fatto nulla"

Il gruppo di opposizione boccia l'operato della nuova maggioranza a un anno dall'insediamento dopo le elezioni.

Lista Per San Vittore Olona, Salmoiraghi: "L'Amministrazione Rossi non ha fatto nulla"
Politica Legnano e Altomilanese, 29 Maggio 2020 ore 10:59

Lista Per San Vittore Olona, gruppo di opposizione, contro il bilancio consuntivo 2019 approvato in Consiglio Comune.

Lista Per San Vittore Olona, "nessuna progettualità"

"I numeri parlano chiaro: l'Amministrazione Rossi non ha fatto nulla". E' il severo giudizio espresso dalla lista di opposizione Per San Vittore Olona del capogruppo Paolo Salmoiraghi e di Marco Zerboni all'indomani dell'ultimo Consiglio comunale, svoltosi il 27 maggio 2020, che ha visto l'approvazione del bilancio consuntivo 2019.
"Hanno avuto in dote dalla passata amministrazione un bilancio con i fiocchi, come più volte ribadito dall’Assessore alla partita, con la possibilità di effettuare lavori per circa 1 milione di euro - esordisce Salmoiraghi - In un anno, perché è passato un anno dalle elezioni, sono riusciti ad utilizzare solo 114mila euro per manutenzioni varie. Non sono stati utilizzati i 700mila euro per le strade, i 50mila per la messa a norma dell’auditorium della scuola media ed altro. Sono riusciti solamente a dare un incarico esterno di ben 28mila euro per redigere il progetto delle strade quando è risaputo che i lavori stradali sono sviluppati dall’ufficio tecnico comunale.  Abbiamo ascoltato le lodi per l'intervento sulla centrale termica della scuola media, contributo ricevuto dallo Stato a maggio e approvato il 31 ottobre, termine ultimo per non perdere il finanziamento, piuttosto che del rilancio della fiera del paese con la presenza di giochi di prestigio e del trenino. In questi mesi, oltre alle strade, non è stato fatto il nuovo appalto per il servizio integrato di igiene urbana - prosegue il capogruppo della lista di minoranza - ,è da fine 2019 che abbiamo sentito parlare di un progetto per i campetti di via Alfieri, che sono chiusi da novembre, ma nella realtà nulla è stato fatto, per non parlare della valorizzazione del territorio, degli orti urbani o dei lavori per la scuola per i quali era stato acceso un mutuo di 550mila euro che oggi apprendiamo saranno invece finanziati con il contributo di 350mila erogato da Regione Lombardia per l'emergenza Covid.
Questo immobilismo da cosa è dettato?".

Cambio deleghe ed emergenza Covid

Prosegue Salmoiraghi: "Abbiamo appreso in Consiglio Comunale che il Sindaco ha tolto le deleghe sul personale all'Assessore Daniela Colombo. Ci sono attriti nella Giunta? La tesi di sgravare l'assessore vista l'emergenza Covid è sembrata leggerina. Sembrava un commiato, dalle parole del gruppo politico a cui l'assessore fa riferimento. Problemi con l'ufficio tecnico visto che è stato cambiato il responsabile due volte in sei mesi? Ci è stato detto che il 2019 era un anno di transizione, a cavallo tra due amministrazioni, giusto, ma dagli atti pubblici attuali, ad un anno dalle elezioni, regna un immobilismo totale, non un segno che qualcosa si stia muovendo per i cittadini di San Vittore Olona. Il pericolo è che anche i fondi stanziati da Regione Lombardia non vengano utilizzati per tempo, i cantieri devono avere inizio entro il 31/10/2020. La scelta di utilizzarli per il rifacimento della copertura della scuola media ci trova d'accordo ma l'intervento all'auditorium verrà realizzato? Come detto nessuna progettualità, scelte di comodo: avevamo proposto di utilizzarli per la messa in sicurezza della via Barlocco, per il progetto di riqualificazione dei campetti di via Alfieri, potevano essere utilizzati per creare un percorso vita nel bosco di via Mazzini, per far vivere, utilizzare e rendere più sicura una parte di San Vittore Olona periferica, per la riqualificazione degli orti urbani di cui i cittadini ci chiedono conto. Tutto questo non avverrà, non essendoci alle viste progetto alcuno".
E ancora: "Per quanto riguarda l'emergenza Covid da tempo abbiamo dato la nostra disponibilità per affrontare insieme alla Giunta comunale i problemi che verosimilmente graveranno sui nostri concittadini, sui commercianti e sulle nostre imprese. Nessun coinvolgimento. Vedremo quali strumenti adotterà il Comune, ad oggi si è limitato ad utilizzare i fondi arrivati dallo Stato e dalla Regione senza, per ora, mettere in campo sostegno economico con fondi comunali. Vigileremo anche su questi importantissimi temi".

TORNA ALL'HOMEPAGE PER LE ALTRE NOTIZIE