Politica
Abbiategrasso

Lanciata la campagna elettorale, il Partito democratico, verso il voto: "Questa Amministrazione ha navigato a vista"

Il segretario Gillerio: "Bià deve tornare a essere capofila del territorio Il candidato? Serve un giovane, almeno nelle idee"

Lanciata la campagna elettorale, il Partito democratico, verso il voto: "Questa Amministrazione ha navigato a vista"
Politica Magenta e Abbiategrasso, 15 Gennaio 2022 ore 14:45

A qualche mese dalle elezioni, il Partito democratico abbiatense fa un bilancio dei quasi cinque anni di amministrazione Nai, lancia la campagna elettorale e traccia il profilo ideale del loro prossimo candidato sindaco.

Lanciata la campagna elettorale, il Partito democratico, verso il voto: "Questa Amministrazione ha navigato a vista"

"È stata una piccola Amministrazione comunale che ha fatto un’ordinaria amministrazione senza una visione della città, non solo futura ma nemmeno presente. Hanno fatto qualcosa ma il minimo necessario, nulla di più. Hanno navigato a vista".

È duro e chiaro il giudizio del segretario dal Partito democratico della sezione di Abbiategrasso, Andrea Gillerio, sull’operato della maggioranza targata Cesare Nai.

Il giudizio del Pd sulla realizzazione della nuova piscina comunale

"Nai e compagnia lanceranno la campagna elettorale con la realizzazione della piscina comunale. Per noi invece è proprio quell’opera a testimoniare la mancanza di visione di questa Giunta. Un’opera con scarsissime possibilità di sviluppo. Non idonea per una città di 35mila abitanti, insufficiente come spazi e come offerta sportiva e ben presto insostenibile. Noi avevamo avanzato una proposta che richiamasse più una cittadella dello sport, da sviluppare, invece la maggioranza ha preferito perseguire una scelta diciamo conservativa e buona per l’immediato (forse) ma limitata nel tempo".

La creazione dei nuovi uffici

Parlando dell’altra grande opera che Nai e il vicesindaco Roberto Albetti dovrebbero portare a casa prima delle elezioni, cioè la ristrutturazione dell’ex tribunale per insidiarvi all’interno buona parte degli uffici comunali, Gillerio evidenzia la confusione che in questi mesi ha registrato: "Non si sa quasi nulla: a chi verranno dati quegli spazi? Stanno facendo un’opera senza saper bene a chi sarà destinata".

Questione ospedale e mancanza di leadership

"Hanno dimostrato la loro scarsa visione e tutto questo non ha aiutato per nulla la città a riprendersi il ruolo di Comune alla guida di un distretto di cui in questi anni, le amministrazioni dei paesi limitrofi, ci confermano Abbiategrasso se ne sia poco curato. Un enorme passo indietro, anche perché se si fosse riusciti a tenere unito il territorio anche il peso specifico di Abbiategrasso sulla questione ospedale sarebbe stato ben diverso. Invece il comportamento altalenante del sindaco Nai è stato visto da chiunque: da una parte tribuno del popolo e dall’altra è stato legato a corda doppia all’ex assessore Giulio Gallera e questo non ha per nulla aiutato. Tutt’oggi ha confermato che non si ricandiderà senza la riapertura del pronto soccorso, al momento non si è visto ancora nessun passo in avanti, bensì il contrario. Anche si ci potrebbe essere qualche annuncio ad hoc per la campagna elettorale".

Trasporti

"Anche in questo caso vedo un’Amministrazione comunale bloccata. Stiamo aspettando che Rfi presenti il progetto senza aver con loro nessun dialogo nel tentativo di sfruttare l’opera per fare le eventuali modifiche o aggiunte necessarie a spese loro".

Il segretarioGillerio chiarisce come il Pd abbia preso atto dell’impossibilità dell’interramento della linea e crede sia opportuno agire e collaborare con Rfi e Ministero delle Infrastrutture per non perdere il treno (è proprio il caso di dirlo) dei fondi del Pnrr.

La nascita della coalizione di centrosinistra insieme alle liste de La Città e Movimento 5 stelle

"Se fossimo eletti faremmo di tutto per evitare situazioni come quella del parco commerciale su cui Nai ha poco fatto. Cercheremmo di rendere più conveniente la rigenerazione di aree dismesse piuttosto che il territorio ancora non edificato, anche se dovremmo fare i conti con il disastro fatto da questa amministrazione".

Ancora presto per scendere nei dettagli di altri progetti ma rimane chiaro il punto di riportare Abbiategrasso ad avere il ruolo di capofila del territorio. La coalizione ha iniziato a muovere i primi passi e Gillerio conferma essere pronta ad accogliere chi condividerà i progetti. Per quanto riguarda il candidato sindaco, il segretario conferma siano alla ricerca del profilo giusto:

"Candidato o candidata, vedremo. Ci piacerebbe una persona che abbia qualche tipo di competenza amministrativa. Competente ma anche giovane, non per forza nell’età ma perlomeno nelle idee, che dia un senso di rinnovamento. Ci sarà un dialogo su queste direttrici e sono sicuro troveremo il profilo giusto per una Abbiategrasso che guardi davvero al futuro".