Sanità

Guardia medica, la Regione boccia emendamento da 50mila euro

Il futuro del servizio fa discutere.

Guardia medica, la Regione boccia emendamento da 50mila euro
Magenta e Abbiategrasso, 30 Luglio 2020 ore 15:16

Guardia medica, la Regione boccia emendamento da 50mila euro. Era stato proposto dal consigliere regionale Pietro Bussolati per risolvere la questione dello spostamento del servizio, sollevata da sindaco di Corbetta, Marco Ballarini. 

Guardia medica, la Regione boccia emendamento da 50mila euro

Attacca il consigliere comunale del Pd Magenta e coordinatore enti locali del Pd metropolitano, Paolo Razzano:

“Nel Magentino in queste ore c’è grande preoccupazione per la possibilità che la Guardia Medica venga spostata su un altro territorio. Ieri la maggioranza di centrodestra ha bocciato in Consiglio Regionale l’emendamento del Pd che obbligava a mantenere il presidio medico a Magenta. Il  sindaco di Corbetta dice di aver messo a disposizione degli spazi nella sua città (ovviamente il sindaco Chiara Calati non è pervenuta). Per favore basta! La sanità delle persone non è una pallina da ping-pong con cui giocare ai campanilismi”.

L’affondo del Pd

I dem hanno una posizione chiara:

“Si mantenga la Guardia Medica vicino all’ospedale e si torni a essere seri su un servizio così importante per i cittadini. Insieme a Pietro Bussolati, al Gruppo PD Lombardia e a tutti i nostri rappresentanti nelle istituzioni continueremo a chiedere di potenziare l’assistenza territoriale per difendere il diritto alla salute di tutte e tutti”.

 Torna alla home

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia