Politica
Cerro Maggiore

Francesco Cozza è il nuovo comandante della Polizia locale

Arriva dopo tre anni a Cinisello Balsamo, ha 40 anni appena compiuti

Francesco Cozza è il nuovo comandante della Polizia locale
Politica Legnano e Altomilanese, 20 Dicembre 2021 ore 12:57

Francesco Cozza, 40 anni, è alla guida del comando della Polizia locale di Cerro Maggiore.

Francesco Cozza nuovo comandante

E' entrato in servizio da pochi giorni, con tanta voglia di fare: stiamo parlando di Francesco Cozza, 40 anni appena compiuti, nuovo comandante della Polizia locale di Cerro Maggiore. Una figura tanto attesa visto che l'ex comandante Stefano Miali aveva lasciato il paese nel 2018 col comandato portato avanti finora dal Sovrintendente Scelto Maurizio Proverbio. Cozza arriva dopo tre anni nella Polizia locale di Cinisello Balsamo (prima lavorava in uno studio legale, prima in Calabria e poi a Bresso). "Il primo impatto con Cerro è molto positivo - commenta il nuovo comandante a margine della cerimonia della consegna delle benemerenze civiche - Partecipare a eventi come questo ti dà modo di incontrare e conoscere ancora meglio la comunità". Oltre al comandante, in paese sono in servizio 7 agenti.

Le parole del sindaco

"È con immenso piacere che la nostra comunità accoglie il nuovo Comandante della Polizia Locale - afferma il sindaco Nuccia Berra - Cozza mi ha detto che la ragione per la quale ha scelto Cerro Maggiore è stata aver trovato un comando formato da giovani motivati e competenti ed agenti esperti e collaborativi - afferma il sindaco Nuccia Berra -  Sono sicurissima che il suo predecessore, il Sovrintendente Scelto Maurizio Proverbio, saprà supportarlo in questa prima fase e guidarlo nella conoscenza di Cerro e Cantalupo. Proverbio che ringrazio per il lavoro svolto in questi mesi difficili: ha saputo svolgere il compito assegnatogli anche oltre il suo ruolo, con capacità e presenza costante. Come da nostro programma elettorale, puntiamo a una presenza degli agenti più costante sul territorio in modo che siano visibili e diventino punto di riferimento per i cittadini".
francesco cozza