Nerviano

Elezioni, Fratelli d'Italia e Forza Italia corrono da soli con Sergio Garavaglia

I due partiti in solitaria dopo il no all'alleanza ricevuto dalla Lega: "Il Carroccio verrà a sostenerci al ballottaggio"

Elezioni, Fratelli d'Italia e Forza Italia corrono da soli con Sergio Garavaglia
Politica Legnano e Altomilanese, 22 Luglio 2021 ore 23:08

Elezioni comunali a Nerviano, Fratelli d'Italia e Forza Italia in solitaria col candidato sindaco Sergio Garavaglia.

Elezioni, FdI e FI puntano su Garavaglia

Speravano in un'alleanza col sindaco Massimo Cozzi, che si ricandiderà a sindaco sostenuto dalle forze di maggioranza Lega, Gin e Con Nerviano: ma il primo cittadino aveva risposto loro di no. Così Fratelli d'Italia e Forza Italia hanno deciso di esserci comunque: e alle elezioni comunali in programma a ottobre correranno da sole.
Il loro candidato è Sergio Garavaglia, 60 anni, professore di religione, ex sindaco di Ossona, già membro di Anci (Associazione nazionale Comuni italiani) e membro del gruppo musicale Gente in Comune-La band dei sindaci oltre che membro fondatore del circolo di FdI di Nerviano. "L'ultima cosa a cui pensavo era candidarmi a Nerviano - ha esordito Garavaglia - Amo Nerviano: l'ho frequentata, ho qui molto amici e ho fatto il Coordinatore del centro estivo negli anni Novanta. E' un paese che conosco. Un paese che però, negli ultimi anni, ha vissuto un brutto declino rispetto agli altri comuni vicini. C'è da risolvere ancora il problema del 'Fungo', immobile abbandonato di Garbatola; c'è il problema della Centrale termica; c'è da affrontare la bella scommessa della nuova stazione ferroviaria di Cantone nell'ambito del quarto binario e va creata ascoltando la gente; c'è la scuola di via Dei Boschi che è abbandonata; e poi l'ex Meccanica che negli anni ha visto perdere molti pezzi. Nerviano ha anche le sue frazioni, che vanno coinvolte; in questi giorni si vedono lavori per le strade: certo, tra poco si vota! Noi vogliamo essere sociali: ci sono grossi problemi abitativi anche a Nerviano, ci sono zone abbandonate e questa cosa non possiamo permetterla nel terzo millennio. E so che i nostri amici di partito a livello superiore ci daranno una mano per la rigenerazione urbana. Tutto con una piccola marcia in più: quella di poter sognare".
E ha proseguito: "Cosa mi motiva? Lo spirito del gruppo - ha affermato Garavaglia - FdI è nato ed è nato bene a Nerviano. E poi c'è Rossana di FI molto convinta e con la quale abbiamo stilato un bel programma condiviso. Un programma nato sull'ascolto delle persone. Forza Italia è la storia di Nerviano, poi ci siamo noi di FdI, a cui appartengo: ci tengo alle nostre tradizioni, alla religiosità. E' importante ritrovare le nostre radici. Una cosa importante che mi ha convinto a candidarmi, su spinta del presidente del circolo Giorgio Ivano Canevari, è l'aver incontrato tanti giovani di Nerviano che non hanno nulla, non hanno un progetto. Lavoreremo per creare un 'Dopo di noi' ma non possiamo non scommettere sui giovani. Nerviano deve essere città: dobbiamo vincere le elezioni. Darò il massimo: interverremo sulla viabilità, che è caotica, sull'ambiente, sull'agricoltura e sulle ditte. E poi puntare sull'istruzione: vorremmo portare a Nerviano una scuola superiore che prepari al lavoro".
Pieno il sostegno di Forza Italia del nuovo responsabile cittadino Rossana Frau: "Ringrazio chi mi ha dato fiducia e appoggio Garavaglia, persona molto competente che ha tutta la mia stima". Per FI presenti anche, tra gli altri, Luigi Tresoldi e dirigente territoriale della Città metropolitana Luca Caravita.

Le reazioni al no della Lega

Come detto Fratelli d'Italia era praticamente convinto dell'alleanza della Lega. Poi il no del Carroccio, arrivato come una doccia fredda: "Noi siamo pronti, potremo accogliere la Lega a nostro sostegno al secondo turno per arrivare alla vittoria finale - ha commentato il coordinatore provinciale di Fratelli d'Italia Sandro Sisler - Due partiti importanti come FdI e FI scendono in campo per vincere le elezioni perchè siamo convinti di avere ottime possibilità di farcela. Il nostro avversario non è la Lega: noi  siamo per una campagna elettorale a favore e non contro: manteniamo un buon rapporto con la Lega per il ballottaggio, dove ci appoggeranno. Contro i personalismi, noi mettiamo in campo il gioco di squadra".
Per FdI presente anche il consigliere Franco Lucente e l'onorevole Carlo Fidanza: "La Lega ci ripenserà e al ballottaggio verrà a sostenere il nostro candidato" ha commentato il primo, "Mi sembrava improbabile e assurda la mancata alleanza con la Lega, la nostra la battaglia di una squadra pronta a sostenere Garavaglia".

Le foto:

9 foto Sfoglia la gallery