Nerviano

Elezioni, Daniela Colombo candidato sindaco di Tutti per Nerviano, Scossa civica e Gente per Nerviano

L'attuale capogruppo di TpN guiderà la coalizione delle tre liste civiche attualmente all'opposizione

Elezioni, Daniela Colombo candidato sindaco di Tutti per Nerviano, Scossa civica e Gente per Nerviano
Politica Legnano e Altomilanese, 26 Luglio 2021 ore 23:09

Elezioni comunali di Nerviano: Daniela Colombo è il candidato sindaco delle liste civiche Tutti per Nerviano, Scossa civica e Gente per Nerviano.

Elezioni, Daniela Colombo corre a capo delle tre liste civiche

E' Daniela Colombo il candidato sindaco che guiderà le tre liste civiche, attualmente all'opposizione, Tutti per Nerviano, Scossa civica e Gente per Nerviano. L'annuncio è stato fatto nella serata di oggi, lunedì 26 luglio 2021, all'ex Meccanica. Colombo, che nel 2011 era nella lista Tutti per Nerviano dell'allora candidato Francesco Pompa, e che l'ha rappresentata in Consiglio comunale per 1/3 del primo mandato e in quest'ultimo sempre tra le fila della minoranza. L'alleanza tra le tre liste (Scossa civica è rappresentata in Consiglio da Sergio Parini mentre Gente per Nerviano da Lorenzo Lattuada) era stata annunciata nelle scorse settimane, insieme alle caratteristiche del loro candidato: "Sarà una persona credibile" avevano affermato i tre gruppi.
Ora l'annuncio della candidatura di Colombo che è pronta alla nuova sfida.
"Sono il candidato e non abbiamo dirigenti di partito che mi introducono essendo liste civiche - ha esordito Colombo - Fondamentale sarà la mia parte personale e professionale: lavoro in una multinazionale, la Canon Italia, operando in squadra e gestendo un budget intorno ai 6 milioni di euro l'anno, pari al 50% del bilancio del Comune di Nerviano; il nostro programma elettorale sarà all'insegna di 'Kyosei', termine giapponese che significa letteralmente 'Vivere e lavorare insieme per il bene comune': è un principio etico, un concetto globale che arriva proprio dal mio vissuto e dalla mia professione. Tutto inteso in un contesto più ampio: tutti, indipendentemente da razza, cultura e religione, possono ritrovarsi per un obiettivo superiore, il bene comune appunto. Vuol dire far parte di una comunità, condividerne i valori e, soprattutto, farla vivere".
E ancora: "Siamo liste eterogenee, coesi e all'insegna del civismo. In questi ultimi cinque anni non ci sono mai stati momenti di confronto tra maggioranza e opposizione, abbiamo vissuto un'inerzia amministrativa che è stata davvero frustrante".

Le idee per il paese

"Per noi la forma è sostanza: nel nostro programma non si troverà una lista delle cose da fare, sappiamo benissimo cosa c'è da fare a Nerviano, 10 anni di opposizione ci hanno formato e molto - ha proseguito Colombo - Noi proponiamo un metodo: non quello che c'è da fare ma come lo vogliamo fare". Tre i "capisaldi" che rappresentano le priorità per le tre liste, "che nasce dall'analisi dei dati del paese, delle buone pratiche che ognuno potrà attuare, non è un libro dei sogni ma interventi fattibili senza toccare la tassazione locale": "Dal piano dell'Unione europea molti fondi arriveranno a Comuni e Regioni e noi agiremo con programmazione cogliendo tutte le opportunità - annuncia Colombo - Primo caposaldo è la scuola e servizi sociali dove vogliamo contrastare la povertà materiale ed educativa, con l'edilizia pubblica e quella scolastica che sono rimaste assenti colpevolmente dai tavoli di discussione degli ultimi cinque anni ricordando che in paese vi sono gravi difficoltà in tutti i plessi scolastici, inclusa la nuova scuola di via Dei Boschi costata al cittadino oltre 3 milioni di euro e occorre quindi avere ambienti adeguati e sicuri; questa Amministrazione comunale non ha voluto decidere sul futuro dei servizi sociali, riteniamo invece che occuparsi delle persone e delle fasce più deboli sia il "core business' di un Comune".  Poi la riqualificazione e la rigenerazione urbana per ridare vita al patrimonio già esistente, puntando a una mobilità sostenibile, con messa in rete delle ciclabili del territorio e di un circuito cittadino delle stesse; terzo punto è il capitale umano: lavorare sull'innovazione tecnologica nella pubblica amministrazione parte proprio dalla sua valorizzazione e motivazione per arrivare a far diventare Nerviano una 'smart-city'".

La squadra

"Ho deciso di sostenere Daniela perchè è tostissima - ha commentato Raffaella Arcamone, new entry di Tutti per Nerviano - Lavoro come architetto all'Aler, sono animalista convinta, sono presidente di un rifugio che salva cani e gatti, sono vegana e sono impegnata anche nel salvataggio dei rospi. Mi metto a disposizione e spero di poter dare a Nerviano il mio contributo"; "La nostra lista mette al centro le persone e le loro competenze - ha ricordato Arianna Codari di Gente per Nerviano - Siamo totalmente civici: non ci interessa nulla che non riguardi Nerviano e che possa essere assimilato a qualcosa di politico nazionale. Puntiamo su innovazione, scuola, sport, politiche giovanili che paiono scomparse, e lavori pubblici".
Per Scossa civica è intervenuto Sergio Parini, ex sindaco di Nerviano e capogruppo della lista in Consiglio: "Dopo questi cinque anni eravamo tutti sfiduciati, abbiamo anche pensato di mollare perchè l'attuale Amministrazione comunale ci ha sempre ignorato, arrivando a un punto dove partecipazione e democrazia sono diventate parole vuote - ha raccontato - L'unica cosa che ho detto a Daniela è stata: io vado avanti solo se tu ti candidi sindaco. Ha accettato. Queste tre liste hanno fatto un percorso comune, vogliamo lavorare insieme per la propria comunità. Il territorio si presidia se la gente lo vive, non serve uno Stato di Polizia. Non faremo un elenco di opere, tanti gli interventi che potremmo citare (rimettere a disposizione dei writer i muri dell'ex Meccanica così come altri muri del paese, pensare al recupero dell'ex centrale termica in termini sovracomunali e con privati). Occorre anche pensare in grande: in questi cinque anni non c'è stato nulla di pianificato che vada oltre i cinque anni di mandato. Nulla di programmato sulle scuole, sugli edifici per l'attività sportiva, sui servizi per la comunità, per i servizi di chi sarà anziano tra 10-15 anni, nulla per i disabili adulti quando non avranno più i genitori".
E Parini ha annunciato: "Daniela è la persona giusta al momento giusto. Nelle nostre liste sono più numerose le donne. E' ora che Nerviano abbia un sindaco donna".
Parini è presente nel dare la sua esperienza. Ma è pronto anche a darla come esponente della Giunta in caso di vittoria? "Deciderà Daniela, farà le sue scelte. Io sto dando solo il mio contributo, non ci sono altre mire" ha risposto Parini. E Colombo ha aggiunto: "Ho una bella idea di squadra di governo: fatta di competenze, zero improvvisazione. La illustreremo a tempo debito".

Le foto:

7 foto Sfoglia la gallery