Politica
SAN VITTORE OLONA - NOTIZIA SHOCK

Campi sportivi e Ppp: cambia il gestore

Il sindaco, rispondendo all'interrogazione delle opposizioni, annuncia la risoluzione consensuale del contratto con "Sport+": "Ora via alla nuova fase"

Campi sportivi e Ppp: cambia il gestore
Politica Legnano e Altomilanese, 29 Luglio 2022 ore 14:23

Campi sportivi di San Vittore Olona: cambio di gestore dopo le lunghe polemiche per il contratto.

Campi sportivi, c'è il cambio del gestore

"Sport+" non gestirà più i campi sportivi di San Vittore Olona. E' questa la notizia arrivata come un fulmine a ciel sereno durante il Consiglio comunale svoltosi nella serata di ieri, giovedì 28 luglio 2022. Come noto quella degli impianti sportivi (campo di via Roma e centro Malerba) era una situazione che da anni infuocava la politica locale e non solo: al centro del dibattitto vi era infatti il Ppp, contratto di partenariato pubblico privato firmato dall'ex Amministrazione comunale nell'aprile 2019 (a un passo dalle elezioni) e subito contestato dalla nuova Giunta guidata dal sindaco Daniela Rossi. Durante il Consiglio, i gruppi di opposizione ossia la lista Per San Vittore Olona di Paolo Salmoiraghi e Marco Zerboni e il Centrodestra Morlacchi sindaco di Roberto Morlacchi e Maura Alessia Pera hanno chiesto informazioni su quanto accaduto tra l'ex assessore Andrea Pessina e il sindaco stesso (come noto il 12 luglio, l'ex assessore si era infuriato proprio mentre si stava parlando del Ppp in una riunione di pre-Giunta, arrivando a strappare la mascherina a Rossi - da qui la denuncia ai Carabinieri dell'accaduto e l'allontanamento di Pessina dalla Giunta). Ieri sera le minoranze hanno chiesto se fosse vero "che, come detto da Pessina, alcuni tecnici erano stati intimiditi durante le fasi del collaudo" e se "fosse vero che l'Amministrazione avesse intenzione di rescindere il contratto con la sostituzione del gestore".

La risposta del sindaco

Rossi ha liquidato subito il caso Pessina: "Quello che ha affermato non corrisponde al vero, tutte le risposte le si possono trovare nel rapporto di collaudo". E poi ha confermato l'addio tra Comune e gestore, con una "risoluzione consensuale" del rapporto tra i due: "In caso di inadempienze ascrivibili al solo gestore, l'Amministrazione comunale ha la facoltà di recedere il rapporto con lo stesso - ha spiegato Rossi - In data 10 giugno 2022 è stato notificato al gestore apposita comunicazione di avvio del procedimento per la risoluzione del contratto nei confronti di "Sport+" per talune gravi inadempienze contrattuali; l'1 luglio 2022 il gestore ha comunicato di voler rimediare alla contestazioni formulate manifestando la propria disponibilità per la risoluzione con mutuo consenso il rapporto col Comune". Un fatto, come ribadito da Rossi, "per l'irrimediabile venir meno del rapporto di fiducia tra il Comune e il gestore".
Chi sarà ora ad occuparsi della gestione dei campi? "Il 14 luglio 2022 c'è stata una riunione con Ati, Associazione temporanea d'imprese, per l'individuazione del nuovo gestore - ha proseguito il sindaco - Siamo ora verso un cambio di passo per una nuova fase gestionale che possa finalmente rispondere alla esigenze dell'Amministrazione e a quelle dell'utenza. La questione potrà essere risolta bonariamente con la sostituzione del gestore per superare le attuali inadempienze e dare risposta alle esigenze della cittadinanza". Alla risposta di Morlacchi sulla possibilità di ulteriori esborsi dalle casse comunali, Rossi ha risposto negativamente.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter