Cultura
San Vittore Olona

"Arie di primavera", musica per i profughi ucraini accolti in paese

Secondo appuntamento con la rassegna "Desiderium armoniae" promosso dall'assessorato alla Cultura del Comune

"Arie di primavera", musica per i profughi ucraini accolti in paese
Cultura Legnano e Altomilanese, 20 Maggio 2022 ore 15:49

"Arie di primavera", secondo appuntamento musicale con la rassegna "Desiderium armoniae" del Comune di San Vittore Olona.

"Arie di primavera", musica di solidarietà

Un altro appuntamento di musica dedicato a raccogliere fondi per gli ucraini ospitati in paese. E' quello in programma la sera di oggi, venerdì 20 maggio 2022, alle 20.45 nella sala polivalente di via Veneto a San Vittore Olona; "Arie di primavera", il titolo della serata, che rientra nella rassegna "Desiderium armoniae" promosso dall'assessorato alla Cultura del Comune, guidato dal sindaco Daniela Rossi. Un evento durante il quale saranno raccolte offerte (così come avvenuto durante la prima serata della rassegna con l'esibizione dell'Orchestra in Erba) a favore del Comitato accoglienza bambini di Chernobyl che a San Vittore Olona e Cerro Maggiore sta ospitando gli ex bambini accolti anni fa per la vacanza terapeutica così da migliorare le loro condizioni di salute dopo il disastro nucleare del 1986, bimbi oggi diventanti adulti e scappati dalla guerra insieme ai loro figli, mamme, cugini e ospitati nelle stesse famiglie italiane.
A esibirsi stasera saranno Monika Lukàes (soprano), Donata Mattei (arpa), quartetto d'archi Scrollavezza di Tomaso Valdinoci, con musiche di Verdi, Puccini, Rossini, Gastaldon, Gardel, Caccini e Mascagni.

Il terzo e ultimo appuntamento

Terza e ultima serata della rassegna, sempre con raccolta fondi per gli ucraini, sarà domenica 29 maggio 2022, sempre alle 20.45 in sala polivalente: l'evento sarà Poesie in musica e vedrà le liriche di Antonia Pozzi, voce recitante di Luciano Mastellari e musiche originali dal vivo di Luca Maggioni.
desiderium armoniae ucraini

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter