Cultura
San Vittore Olona

Orchestra in Erba da applausi per aiutare gli ucraini

I piccoli musicisti hanno conquistato il pubblico della chiesa parrocchiale; raccolta fondi per aiutare il Comitato accoglienza bambini di Chernobyl che sta ospitando i suoi ex bambini, oggi adulti, scappati dalla guerra in Ucraina con figli, mamme e parenti

Orchestra in Erba da applausi per aiutare gli ucraini
Cultura Legnano e Altomilanese, 09 Maggio 2022 ore 19:46

Orchestra in Erba, grande successo a San Vittore Olona a favore del Comitato accoglienza bambini di Chernobyl.

Orchestra in Erba...musicisti anche di giovanissime età

Una bellissimo concerto, con tantissimi musicisti, anche giovanissimi. E' quello andato in scena la sera di venerdì 6 maggio 2022 nella chiesa parrocchiale di San Vittore Olona. A esibirsi è stata l'Orchestra in Erba con uno splendido concerto sinfonico in occasione della festa patronale. In scaletta musiche di Mozart e Schubert con la direzione affidata al maestro Paolo Casiraghi nell'ambito della rassegna "Desiderium Armoniae" promossa dall'assessorato alla Cultura. Un'orchestra nata dalla voglia di riunire bambini e ragazzi colpiti dalla pandemia, con oltre 60 elementi provenienti da diverse realtà musicali del territorio quali conservatori, licei musicali, scuole medie musicali, scuole private e bande musicali).

L'aiuto agli ucraini

Così come voluto dall'Amministrazione comunale, la serata (come le altre successive della rassegna ossia venerdì 20 maggio 2022, alle 20.45, "Arie di primavera" nella sala polivalente di via Veneto con soprano, arpa, quartetto d'archi e domenica 29 maggio 2022, stessa ora e stesso luogo, per "Poesie in musica" con voce recitante e musiche dal vivo) è stata a favore del Comitato accoglienza bambini di Chernobyl, associazione che fino al 2019 (poi stop causa pandemia) ha accolto ogni estate minori ucraini per la cosiddetta "vacanza terapeutica" (per permettere loro di espellere le sostanze radioattive dal loro organismo, a causa del disastro nucleare del 1986) e che ora sta ospitando molti di quegli ex bimbi, oggi adulti, scappati dalla guerra in Ucraina con mamme, figli e parenti. "L'invito è quello di far diventare questa serata anche un momento di preghiera e di riflessione" ha esordito il parroco don Marco Longoni, poi il sindaco e  assessore alla Cultura Daniela Rossi: "Puntiamo molto alla cultura, proponendo eventi di qualità durante tutto l'anno. La festa patronale è uno di quegli eventi che devono tornare a essere vissuti e condivisi da tutta la comunità. Questa sera siamo davvero molto felici di avere questa orchestra. Ci sono eventi, non lontano da noi, molto drammatici, come quelli in Ucraina: per questo abbiamo deciso di promuovere in questa rassegna una raccolta fondi e vicinanza al popolo ucraino". Poi la parola a Marita Maggioni, presidente del Comitato: "Quello che sta accadendo in Ucraina è sotto gli occhi di tutti e non è destinato a migliorare nel breve tempo. La raccolta fondi servirà alla nostra associazione per gestire l'accoglienza su San Vittore, Cerro e Legnano ai nostri ex bimbi e loro famiglie scappati dalla guerra: dopo il primo momento di impotenza e disperazione perchè questi bambini e ragazzi non potevano uscire dai loro villaggi e cittadini proprio per la loro dislocazione geografica, ora siamo riusciti a farli venire in Italia, nelle nostre case. Sono bimbi che accoglievamo anni fa, alcuni di loro ora sono diventate mamme e sono qui coi loro figli. E' una sorta di 'nuova accoglienza', siamo contenti di questa raccolta fondi anche perchè ci aiuta nell'accoglienza, soprattutto per la questione alimentare in quanto tutto quello che stiamo facendo viene riconosciuto dallo Stato come volontariato". Per aiutare il comitato 338.5000685 oppure mari21magg@libero.it

Le foto:

15 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter