Cronaca
si indaga

Tragedia nel Varesotto: insegnante di Legnano trovata morta in casa. "Una collaboratrice preziosa"

La coordinatrice didattica: "E' sempre stata una persona equilibrata e capace di relazionarsi"

Cronaca Legnano e Altomilanese, 12 Agosto 2020 ore 16:16

Tragedia nel Varesotto: insegnante di Legnano trovata morta in casa.

Tragedia nel Varesotto: insegnante di Legnano trovata morta in casa

E.G. insegnante di madrelingua inglese al liceo Tirinnanzi e alle medie Kolbe, è la donna trovata senza vita in un appartamento di via Camillo Benso a Castronno ieri mattina, martedì 11 agosto. La donna, originaria del Texas, aveva iniziato a collaborare con le scuole legnanesi a settembre. Paola Balducci, coordinatrice didattica dell’Istituto Tirinnanzi e direttrice della scuola primaria L’Arca, la ricorda come una "collaboratrice preziosa per la sua ottima conoscenza dell'italiano. Una persona gioiosa, socievole e collaborativa". La 48enne aveva un ottimo rapporto con gli alunni e le insegnanti. "E' sempre stata una persona equilibrata e capace di relazionarsi - continua la coordinatrice - Per noi è stato un fulmine a ciel sereno". Riguardo alle ipotesi della morte, tra cui spicca quella di un’intossicazione forse dovuta all’uso di alcol e/o sostanze, Balducci si dice scettica "Ci sembra impossibile. Non ha mai dato segni di dipendenze da alcol o droghe. Ha sempre fatto un ottimo lavoro con i suoi alunni".

Ecco cosa è successo

L’allarme era scattato ieri, martedì 11 agosto, quando la figlia maggiore della donna, di 12 anni, si è accorta che la madre, Elena Gambino non rispondeva più e non si svegliava. Insieme a lei c’era l’altra figlia più piccola di 8 anni. Le due bambine hanno subito chiamato i soccorsi. Accanto a lei il compagno, M.G.L. di 45 anni, che è stato portato in codice rosso all’ospedale di Varese, nella speranza  dove è morto. A quanto si apprende, non vi sarebbero tracce evidenti di violenza. Esclusa questa pista, si sospetta di un’intossicazione forse dovuta all’uso di alcol e/o sostanze. Si attende comunque l’esito dell’autopsia per far luce sul caso.

TORNA ALLA HOME