Tentato omicidio di via Cimarosa, fermato l'aggressore

I carabinieri lo hanno rintracciato in un'abitazione di Canegrate, dov'era tenuto nascosto da due italiani che sono stati arrestati per favoreggiamento personale.

Tentato omicidio di via Cimarosa, fermato l'aggressore
Cronaca Legnano e Altomilanese, 19 Febbraio 2018 ore 13:27

Tentato omicidio, rintracciato l'aggressore.

Tentato omicidio di via Cimarosa: l'aggressore era "coperto" da due italiani

E' stato rintracciato e sottoposto a fermo per tentato omicidio e possesso illecito da arma da fuoco il 28enne marocchino accusato di aver sparato alla coscia di un meccanico 44enne nella notte tra venerdì 16 e sabato 17 febbraio in via Cimarosa a Legnano. I carabinieri lo hanno individuato in un nascondiglio nei pressi di un'abitazone di Canegrate. Il nordafricano era in compagnia di un 75enne e di un 51enne che ne coprivano la fuga. I due, entrambi italiani, sono stati arrestati per favoreggiamento personale.

Colpo di pistola in strada

L'aggressione  era avvenuta poco dopo le 2 della notte tra venerdì 16 e sabato 17 febbraio. La vittima aveva avuto un litigio per futili motivi con il 28enne marocchino. Quest’ultimo si era poi allontanato per tornare con la pistola in mano. E aveva fatto fuoco. Il proiettile era andato a colpire il 44enne alla coscia sinistra.

La vittima è stata operata

Dopo lo sparo, l'aggressore aveva fatto perdere le proprie tracce. La vittima, soccorsa dalla Croce rossa, era stata portata in codice rosso all'ospedale di Legnano. Le sue condizioni sono stabili e non è in pericolo di vita. La sera di sabato 17 febbraio ha subìto un’operazione chirurgica durante la quale è stata estratta l’ogiva del proiettile, messa poi sotto sequestro.