Stop ai botti a Novate e Cesate, esulta la Lav

Molti animali muoiono d'infarto e paura.

Stop ai botti a Novate e Cesate, esulta la Lav
Rhodense, 30 Dicembre 2019 ore 14:03

Stop ai botti a Novate e Cesate, esulta la Lav, che apprende con soddisfazione l’emanazione dell’ordinanza nei due Comuni.  Si vietato botti, petardi, dispositivi pirotecnici, fuochi d’artificio, razzi e simili durante le feste.

Stop ai botti a Novate e Cesate, esulta la Lav

“Questa iniziativa dovrebbe essere seguita da altre amministrazioni che molto spesso si limitano a una semplice comunicazione invece che a un divieto”, dice Daniela Stancich, referente Lav Milano e provincia. “Ricordiamo che nel nostro Paese durante il Capodanno 22019 il numero dei feriti è ulteriormente aumentato a 216 (di cui 13 gravi) e alcuni minori hanno subito lesioni gravissime. Inoltre c’è anche una quantità di veleni diffusi nell’aria in seguito all’ esplosione dei fuochi d’artificio che è particolarmente nociva, con valori non trascurabili di potassio, stronzio, bario, magnesio, alluminio, zolfo, titanio, manganese, rame, cromo e piombo”, aggiunge.

Botti: un dramma per gli animali

Per gli animali  i botti sono “un dramma: agli uccelli causano uno spavento tale che li induce a fuggire dai dormitori (alberi, siepi e tetti delle case), volando al buio e alla cieca anche per chilometri, andando a morire sfracellati addosso a qualche muro, albero o cavi elettrici; ai gatti e ai cani provocano stress e spavento tali da indurli a fuggire dai propri giardini e recinti, per scappare dal rumore a loro insopportabile, finendo spesso vittime del traffico o di ostacoli non visibili al buio”, evidenzia Stancich.

Stancich: “Serve formazione fin dalla scuola”

Sono tanti gli animali che muoiono di infarto per la paura causata dagli scoppi, gatti e piccoli animali domestici hanno una soglia uditiva infinitamente più sviluppata e sensibile di quella umana: l’uomo ha un udito con una percezione compresa tra le frequenze denominate infrasuoni, intorno ai 15 hertz, e quelle denominate ultrasuoni, sopra i 15.000 hertz. Cani e gatti, invece, dimostrano facoltà uditive di gran lunga superiori: il cane fino a circa 60.000 hertz, mentre il gatto fino a 70.000 hertz . “L’informazione è importante cominciando anche dalle scuole. la Lav in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione ha messo a punto ‘Basta botti’, una semplice proposta didattica per gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado, al fine di stimolare la presa di coscienza sui rischi connessi agli esplosivi per umani e animali”, conclude.

Leggi anche:

Botti, a Corbetta niente ordinanza, ma…

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia