Menu
Cerca
Canegrate

“Saremmo pronti ad aprire le scuole: chiuderle scelta facile e inutile”

Il Comune contro la decisione della Regione Lombardia e al fianco della protesta del Comitato genitori e della componente genitori del Consiglio di istituto: "Finora mai vera politica di contrasto al virus"

“Saremmo pronti ad aprire le scuole: chiuderle scelta facile e inutile”
Cronaca Legnano e Altomilanese, 07 Marzo 2021 ore 14:10

“Saremmo pronti ad aprire le scuole”: il Comune di Canegrate contro la decisione della Regione Lombardia di chiudere le scuole e al fianco della protesta del Comitato genitori e della componente genitori del Consiglio di istituto.

“Saremmo pronti ad aprire le scuole”

Il Comune di Canegrate contro la decisione della Regione Lombardia di chiudere le scuole e al fianco della protesta del Comitato genitori e della componente genitori del Consiglio di istituto, che venerdì hanno esposto striscioni all’esterno dei plessi.
“Noi saremmo pronti a riaprire domani annunciano dall’Amministrazione comunale del sindaco Roberto Colombo – Condividiamo il disagio e la protesta dei genitori. Siamo consapevoli della gravità della situazione, che impone rispetto delle regole (quindi rispettiamo anche questa, molto controvoglia), richiede talvolta interventi mirati (come quello recente del sindaco di Busto Garolfo) e, sempre, decisioni rapide e intelligenti. Contestiamo però il fatto che chiudere tutte le scuole del primo ciclo d’istruzione (dall’infanzia alla scuola media) con un preavviso di poche ore, sia al momento l’unica decisione rapida di Regione Lombardia, e di sicuro non molto intelligente. Non tiene conto degli enormi costi emotivi e sociali di questa chiusura; non considera che in tante realtà locali come la nostra la situazione è sotto controllo con l’impegno di tutti; scarica come sempre sulle famiglie (e soprattutto sulle madri) il problema”.

I suggerimenti del Comune

“Al contrario manca, come se un anno fosse passato invano, una vera politica di profilassi e contrasto al virus: vaccini a rilento; tracciamento dei casi disordinato; screening e test rapidi nelle scuole assenti; gravissimo ritardo sulla vaccinazione del personale scolastico – affermano dall’Amministrazione comunale di Canegrate – In assenza di tutto ciò, questa decisione non solo è la più facile, ma anche e tragicamente la più inutile”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli