Cronaca
Polizia di Stato

Rubano bancomat e pin a un'anziana sul bus: arrestate due ventenni

La vittima era stata avvicinata e distratta dalle due nomadi mentre tentava di salire sull'autobus a Milano

Cronaca Milano città, 05 Maggio 2022 ore 14:25

La Polizia ha arrestato ieri, 4 maggio 2022, a Milano due donne bosniache accusate di aver rubato un bancomat a un'anziana e prelevato duemila euro dal suo conto.

L'arresto delle due nomadi

Ieri, la Polizia di Stato a Milano ha denunciato in stato di libertà due donne bosniache per furto pluriaggravato e indebito utilizzo delle carte di credito in concorso. Gli agenti del Commissariato Quarto Oggiaro, a seguito della denuncia di una signora novantenne, sono riusciti ad individuare e denunciare le due borseggiatrici, di 25
e 29 anni, domiciliate in via Bolla a Milano, in alcuni camper utilizzati da cittadini rom con numerosi precedenti penali specifici, entrambe con divieto di dimora nel comune di Milano.

Agli inizi di aprile, la vittima, mentre era in procinto di salire sulla linea bus 91, è stata avvicinata dalle due donne, le quali, hanno iniziato a farle diverse domande per distrarla e a toccarla insistentemente con la scusa di aiutarla per poi riuscire a sottrarle dalla borsa il portafogli con carte di credito e bancomat. Subito dopo il furto, le donne, dopo avere individuato anche il pin del bancomat, sono riuscite ad effettuare otto transazioni in due esercizi commerciali e una banca, riuscendo complessivamente a spendere e prelevare circa 2.000 euro.

L'analisi delle telecamere di sorveglianza

I poliziotti del Commissariato Quarto Oggiaro, grazie anche alla lucida collaborazione dalla vittima, sono riusciti a ricostruire tutta la catena di eventi estrapolando le immagini delle varie telecamere presenti sui bus e in città e a riconoscere ed individuare le due malviventi, le quali, erano già state arrestate dagli agenti del commissariato in un altro furto ai danni di anziani, sempre a bordo della stessa linea bus, quella volta a commettere il furto erano in quattro.

Nei video estrapolati dalla dagli agenti appare molto chiara la modalità operativa delle malviventi, le quali, cercano inizialmente di interagire con la vittima e, mentre alcune la distraggono, le altre commettono rapidamente il furto, frugando nelle tasche o nelle borse. Può essere, pertanto, utile la raccomandazione della Polizia di Stato di non lasciare i vari oggetti di valore in più tasche diverse incustodite e di tenere la borsa sempre davanti, chiusa e sotto controllo. Importante anche il suggerimento di non lasciare nel portafogli bigliettini con annotati i pin di bancomat e carte di credito

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter