Menu
Cerca
Cornaredo

Riconoscimento ai vigili per l’impegno in pandemia

Il grazie agli agenti della Polizia Locale cornaredese per il lavoro svolto

Riconoscimento ai vigili per l’impegno in pandemia
Cronaca Rhodense, 28 Febbraio 2021 ore 18:04

Riconoscimento ai vigili di Cornaredo per l’impegno durante la prima fase della pandemia.

Prima fase dell’emergenza

Martedì 23 febbraio 2021 gli operatori di Polizia Locale hanno ricevuto dal sindaco il riconoscimento voluto da Regione Lombardia come ringraziamento per gli operatori che si sono particolarmente distinti nella prima fase dell’emergenza Covid-19. La cerimonia si è tenuta presso il Comando della Polizia Locale nel rispetto delle norme di prevenzione del contagio. La decorazione, intitolata “Campagna emergenza Covid-19”, è conferita, in segno di riconoscenza della comunità lombarda, ai singoli operatori dei Corpi e dei Servizi della Polizia Locale della Regione Lombardia che si siano resi particolarmente meritevoli per lo straordinario impegno dimostrato nella prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID- 19, avendo operato, soprattutto nella fase più acuta, cosiddetta “Fase 1”, con grande senso del dovere, pur consapevoli dei rischi di contagio per sé e per i propri cari.

Al fianco dei cittadini

Gli operatori della Polizia Locale di Cornaredo, da inizio emergenza, hanno lavorato costantemente in sinergia con le Istituzioni comunali, la Protezione Civile e i volontari svolgendo giornalmente compiti di controllo e verifica del rispetto delle normative statali e locali, per la salute di tutti, correndo il rischio di mettere a repentaglio la propria salute e anche quella dei propri cari.
In questo ultimo anno il paese, come moltissimi altri, è stato coinvolto in un’emergenza importante, e gli appartenti al Corpo di Polizia Locale non hanno mai esitato a offrire la propria collaborazione in questa situazione straordinaria: un supporto non comune al territorio, senza mai indietreggiare, dimostrando una reale disponibilità, per dare tutte le risposte di cui la popolazione aveva e ha
tuttora bisogno. Durante il periodo del lockdown hanno svolto attività diverse dalle consuete, partecipando attivamente, ad esempio, alla consegna dei pasti e medicinali al domicilio delle persone in quarantena. Importante è stata anche l’attività di controllo del rispetto della quarantena per le persone contagiate, con controlli presso le abitazioni con tutti i rischi conseguenti.
In strada l’attività sul rispetto delle norme sugli spostamenti ha portato al controllo di centinaia di persone, con la verifica successiva delle autocertificazioni consegnate agli agenti: i controlli hanno anche portato all’irrogazione di sanzioni nei confronti di coloro che hanno tentato di eludere i divieti vigenti. Molto intensa l’attività di controllo degli esercizi commerciali, per la verifica delle modalità di accesso ai locali, della sanificazione necessaria, della predisposizione delle misure idonee a limitare le possibilità di contagio.

Le informazioni

Non di secondaria importanza l’attività svolta dalla Centrale Operativa del Comando che, ogni giorno, ha dovuto gestire un flusso continuo di richieste di informazioni da parte dei cittadini, richieste di assistenza, anche in seguito al susseguirsi dei DPCM emanati nel tempo, oltre a ricevere le segnalazioni della presenza di assembramenti sul territorio o situazioni non regolari nelle attività
commerciali aperte. Il sindaco Yuri Santagostino ha voluto ringraziare personalmente gli operatori per il loro operato con un breve discorso: “Abbiamo colto questo riconoscimento di Regione Lombardia per ringraziare gli agenti del nostro comando per l’attività svolta nell’ultimo anno. Un’attività atipica che ha visto gli agenti impegnati nel supportare i cittadini più fragili durante le chiusure consegnando spesa e medicinali e nel sensibilizzare tutti a comportamenti corretti.”

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli