Cronaca
CERRO MAGGIORE

Raduno tuning abusivo sventato dai Carabinieri

I militari erano impegnati in alcuni controlli, i giovani pronti a sfrecciare per le vie della zona industriale

Raduno tuning abusivo sventato dai Carabinieri
Cronaca Legnano e Altomilanese, 18 Febbraio 2022 ore 19:10

Raduno tuning abusivo sventato dai Carabinieri a Cerro Maggiore.

Raduno di auto elaborate in zona industriale, nulla di fatto

I Carabinieri hanno sventato un raduno abusivo di auto tuning, ossia vetture truccate ed elaborate, pronte a correre a tutta velocità e con musica a tutto volume.
E’ quanto successo la sera di martedì. La zona è sempre quella: l’area industriale di via Kennedy e limitrofe dove nei mesi scorsi si erano verificati dei motoraduni, sempre abusivi, e uno, nelle scorse settimane, era stato bloccato da un’operazione congiunta tra militari e Polizia locale.
Quella sera le pattuglie dei Carabinieri di Cerro e di Legnano erano impegnati in controlli sul territorio. Passando per l’area industriale cerrese hanno notato i movimenti delle auto, come detto tuning.  E il raduno così non si ovviamente svolto.

Le proteste dei residenti

Così come sottolineato da alcuni residenti, per mettere fine a questi raduni occorrerebbero interventi da parte delle istituzioni: perchè l’area industriale è di fatto un vero e proprio "circuito" con strade e rettilinei che diventano piste per chi accelera in sella o moto: c’è chi propone dossi o comunque metodi per vietare che si prema troppo sull’acceleratore.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter