Cronaca
Abbiategrasso

Parco commerciale: il Tar ha respinto il ricorso presentato dai commercianti del territorio

I ricorrenti sono stati inoltre condannati al pagamento di 20 mila euro di spese processuali

Parco commerciale: il Tar ha respinto il ricorso presentato dai commercianti del territorio
Cronaca Magenta e Abbiategrasso, 22 Novembre 2021 ore 18:06

Parco commerciale: il Tribunale amministrativo regionale  ha respinto il ricorso presentato da 55 commercianti del territorio, coadiuvati dalla Confcommercio locale,  avanzato contro la creazione del centro commerciale nell'area verde lungo la circonvallazione, alle spalle dell'ex convento dell'Annunciata, area di proprietà della società Bcs di Abbiategrasso e della Essedue di Bergamo.

Parco commerciale: il Tar ha respinto il ricorso presentato dai commercianti del territorio

Un duro colpo per chi vedeva in questo ricorso uno spiraglio contro la probabile, possibile (non ci sono aggiornamenti in tal senso) realizzazione del centro commerciale ad Abbiategrasso. Tutti respinti i 20 punti del ricorso presentati dai commercianti.

La condanna al pagamento delle spese processuali

Oltre al danno, anche la beffa. Alla bocciatura completa del coraggioso lavoro dei soggetti che hanno presentato ricorso, si deve aggiungere la condanna al pagamento delle spese processuali, corrispondenti a 20 mila euro; somma che il Segretario di Confcommercio Abbiategrasso, Brunella Agnelli, assicura non sarà comunque a carico dei commercianti.

Le parole di Agnelli

"Siamo stati giudicati severamente. Nessuno dei punti che noi abbiamo trattato, anche quelli oggettivamente più fondati, è stato fatto valere. Non ci aspettavamo una sentenza così penalizzante, il lavoro di approfondimento è stato importante e questo esito ci sorprende. Non mi aspettavo neppure una condanna così forte in termini economici, 20 mila euro è un importo importante. Una decisione molto dura. Naturalmente le spese processuali non saranno a carico degli associati, non verranno chiesti soldi ai commercianti che hanno con noi presentato ricorso. Nei prossimi giorni valuteremo con i nostri legali quanto accaduto".