Onorificenza per don Paolo Steffano in prima linea per l'integrazione

A lui la carica di ufficiale al merito della Repubblica

Onorificenza per don Paolo Steffano in prima linea per l'integrazione
Cronaca 19 Novembre 2017 ore 15:30

Onorificenza per don Paolo Steffano in prima linea per l'integrazione.

Onorificenza da Mattarella

Don Paolo Felice Giovanni Steffano, il parroco di Sant’Arialdo di Baranzate, è stato insignito di una delle 30 onorificenze al merito conferite dal Capo dello Stato, Sergio Mattarella. Don Paolo, 52 anni, è stato insignito come Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana "per il suo contributo a favore di una politica di pacifica convivenza e piena integrazione degli stranieri immigrati nell’hinterland milanese".

Impegno per l'integrazione

Sveglia presto ogni mattina nel quartiere Gorizia, popolato da 72 etnie diverse e con una incidenza di stranieri pari al 40%, dove non c’è tempo di riposare. All’asilo 85 bambini su 100 non sono di cittadinanza italiana. A poca distanza c’è il campo rom di via Monte Bisbino.  La sua è una grande chiesa con oratorio, palestra, il giardino delle Parabole con le piante della Bibbia, l’orto, il centro Caritas, la sartoria migrante. E ancora  l’associazione La Rotonda, la scuola di italiano per stranieri, il doposcuola, l’accoglienza delle famiglie dei malati dell’ospedale Sacco. In un ex capannone industriale ha organizzato uno spaccio dove ogni martedì e venerdì si distribuiscono le verdure fresche che avanzano dai banchi della grande distribuzione. Mentre un giorno alla settimana c’è la consegna  dei prodotti non deperibili. Ora la benemerenza. Approfondimenti e intervista sul giornale in edicola da venerdì 24 novembre.