Omicidio Parabiago città sotto shock I VIDEO

Sgomento dopo l'uccisione di Simona Forelli, 33 anni, accoltellata davanti ai figli di 5 e 17 mesi.

Omicidio Parabiago città sotto shock I VIDEO
Cronaca Legnano e Altomilanese, 18 Dicembre 2017 ore 11:13

Omicidio Parabiago, la città si è svegliata incredula.

Omicidio Parabiago, le reazioni

Lunedì mattina 18 dicembre la città è sotto shock. Nella centralissima piazza Maggiolini, a pochi passi dalla casa in cui Simona Forelli, 33 anni, è stata uccisa a coltellate dal convivente Zahir Sadigue, pachistano di 35 anni, non si parla che del delitto. I commenti che si raccolgono tra i passanti sono di stupore e incredulità. Colpisce l'efferatezza dell'omicidio, compiuto davanti ai due figli della coppia, di 5 e 17 mesi. La causa dell'esplosione di violenza sarebbe da ricercarsi nell'ambito passionale: pare che la giovane volesse lasciare il suo compagno diventato poi il suo assassino costituitosi un'ora dopo l'accaduto.

"Gli uomini devono capire che le donne non sono di loro proprietà"

Per la città il commento è pressoché unanime: "Gli uomini devono capire che le donne non sono di loro proprietà". C'è anche chi non manca di rimarcare la provenienza del compagno, dimenticando che il femminicidio è una piaga che colpisce a ogni latitudine.