Omicidio Locate: e’ stato ammazzato e poi scaricato nel bosco

Il cadavere trovato ieri in via Garibaldi era senza una scarpa. In tasca pare avesse soldi e droga. I carabinieri avrebbero individuato l’identità del morto.

Omicidio Locate: e’ stato ammazzato e poi scaricato nel bosco
Cronaca Bassa Comasca, 18 Marzo 2018 ore 12:13

Gli hanno sparato un colpo al petto e lo hanno poi abandonato nei boschi della droga. Tesi confermata dalla mancanza di alcuni indumenti, tra cui una delle due scarpe. L'uomo, la cui identità è in queste ore in fase di accertamento da parte dei carabinieri, è stato ritrovato cadavere nei boschi di via Garibaldi a Locate

Ritrovato morto nel bosco: e’ giallo

E’ stato un automobilista poco prima delle 8.30 a trovare il corpo ormai senza vita dell’uomo in un sentiero boschivo di una zona, quella a confine con Gorla e Tradate, tristemente nota per lo spaccio di droga. Immediato l’intervento dei soccorsi, ma per l’uomo ormai non c’era più nulla da fare. Sul posto si sono concentrate diverse pattuglie dei carabinieri di Mozzate e Cantù e successivamente è intervenuto il medico legale. Si attende l’esame autoptico per decretare la causa della morte. Non aveva documenti con sé.  I carabinieri stanno indagando e a breve si conoscerà l'identità del morto.

Ammazzato con un colpo al cuore

Secondo i primi riscontri l’uomo, probabilmente giovane, sarebbe stato colpito al cuore da un colpo di pistola, ma in un’altra zona e poi trasportato e abbandonato nella notte tra venerdì e sabato nel bosco di Locate. Circostanza confermata da altri indizi tra cui la mancanza di una scarpa.

In tasca aveva soldi e forse della droga

Sempre stando alle prime indiscrezioni pare che nelle tasche degli abiti indossati dall’uomo siano stati trovati soldi e droga, anche se saranno gli esami successivi a confermare la natura della sostanza Altri indizio che proietta, apparentemente, il delitto nel quadro di una resa dei conti nel mondo dello spaccio