Natale di controlli: denunce e arresti in tutta la provincia di Varese

Droga, furti e ubriachi: carabinieri la lavoro sotto Natale.

Natale di controlli: denunce e arresti in tutta la provincia di Varese
Cronaca Bassa Comasca, 26 Dicembre 2018 ore 18:40

Niente vacanze di Natale per i carabinieri di Varese, Busto e Saronno, diverse le operazioni contro droga e criminalità.

Natale di controlli: le operazioni

Carabinieri al lavoro alla vigilia di Natale. Con le feste si sono intensificate le attività di controllo e pattugliamento di tutta la provincia di Varese. Servizi in uniforme e in borghese e posti di controllo da Varese a Saronno per i militari dell’Arma, che hanno profuso il massimo sforzo per garantire sicurezza e serenità ai cittadini durante le festività.

Gli uomini della Compagnia Carabinieri di Gallarate hanno concluso una rilevante operazione, domenica 23 dicembre, a cura dei militari del Nucleo Operativo e Radiomobile e del Comando Stazione Carabinieri di Sesto Calende. Dopo aver notato dei movimenti sospetti nei pressi di una ditta sita a Olgiate Olona in via Venegoni, i Carabinieri intervenivano identificando e fermando due fratelli D.M. del 1986 e D. A. del 1982, incensurati, tratti in arresto in flagranza di reato in quanto trovati in possesso di 2,7 chilogrammi di hashish e di 3,5 chilogrammi di marijuana suddivisa in dosi e di denaro contante per una cifra di 2.000 euro circa, provento dell’attività illegale. Entrambi i giovani sono stati  condotti presso la Casa Circondariale di Busto Arsizio a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Nella stessa giornata poi i militari di Sesto Calende hanno arrestato  L.K del 1991,
rientrato nel territorio nazionale prima dei cinque anni.

Le pattuglie della Vigilia

A Saronno i Carabinieri della Compagnia hanno organizzato il loro dispositivo su tutti i 20 comuni della giurisdizione nella fascia oraria serale del 24 dicembre, impiegando numerose pattuglie dedicate alla prevenzione e repressione di reati contro il patrimonio, in particolare furti e rapine. Sono stati controllati circa settanta soggetti e una cinquantina di veicoli con posti di controllo piazzati lungo le vie periferiche delle città. Attenzione particolare è stata dedicata anche ai centri commerciali della zona, presi d’assalto per gli ultimi acquisti. Proprio lì sono state denunciate due persone, un 29enne di Tradate e un 24enne tunisino senza fissa dimora, che si erano arbitrariamente impossessati in due diverse occasioni, l’uno in Tradate e l’atro in Gerenzano, di oggetti di elettronica e capi di abbigliamento. Sorpresi dal personale preposto all’antitaccheggio, sono stati subito presi in carico dalla pattuglia dell’Arma intervenuta e deferiti all’autorità giudiziaria.

Durante i controlli eseguiti nei confronti di soggetti radunati nelle varie piazze, invece, sono spuntati sei grammi di marijuana, due dosi di cocaina e una dose di eroina, in possesso rispettivamente di giovani poco più che ventenni, uno di Morazzone, uno di Venegono Inferiore e l’altro della provincia di Como. Tutti e tre sono stati segnalati alla prefettura competente in quanto assuntori di sostanze stupefacenti.

LEGGI ANCHE: Preso lo scippatore: aveva colpito a Legnano, S.Vittore e Cerro FOTO

Evasione dai domiciliari e porto d'arma

A Busto Arsizio militari della Compagnia hanno arrestato un 17enne di Castellanza, pregiudicato, che è stato controllato mentre si aggirava a piedi nel contesto del parcheggio del centro commerciale di Olgiate Olona. Identificato, risultava  colpito da un'ordinanza custodia cautelare emessa dal Tribunale per i minorenni di Milano per reati connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti. Completate le formalità è stato portato al carcere Beccaria di Milano a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Sempre i carabinieri di Busto hanno deferito in stato di libertà per porto di oggetti atti ad offendere un ventenne gallaratese che, controllato in zona residenziale di Busto Arsizio, a seguito di perquisizione veicolare, veniva trovato in possesso di un manganello
estendibile, lunghezza circa 40 cm.; oggetto rinvenuto sottoposto a sequestro. E oltre a lui un 35enne di Busto Arsizio per guida in stato d'ebbrezza, incensurato e controllato per aver abbattuto alcune fioriere all'uscita da un bar della zona dell'ospedale.

Nei guai anche una ventenne di Cerro Maggiore, trovata fuori dal negozio Piazza Italia di Lonate Pozzolo in possesso di modiche quantità di cocaina.

LEGGI ANCHE: Blitz antidroga: tra i 22 arrestati anche un candidato consigliere di Cerro

Bivacchi e spaccio a  Varese

Sabato 22 e lunedì 24 i Carabinieri della Compagnia di Varese  hanno eseguito numerosi controlli nel centro e nelle zone periferiche del capoluogo. Obbiettivo,   monitorare i luoghi di maggiore afflusso di persone (centri commerciali, parcheggi, piazze principali, ecc…). Le pattuglie si sono succedute ininterrottamente in Corso Matteotti, Via Morosini e Piazza della Repubblica, dove i militari dell’Arma hanno identificato oltre 20 cittadini extracomunitari, che bivaccavano in quei luoghi.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno arrestato in flagranza di reato un 27enne extracomunitario di nazionalità nigeriana, irregolare sul territorio nazionale, resosi responsabile di detenzione illecita di sostanze stupefacenti, resistenza a pubblico ufficiale e soggiorno illegale sul territorio nazionale. Controllato mentre transitava a piedi in Piazza della Repubblica, alla vista dei Carabinieri ha tentato di fuggire a piedi. Bloccato dai militari ha cercato di sottrarsi al controllo. Perquisito, aveva con sè 6 grammi di marijuana, sequestrata.

Inoltre sono stati segnalati alla locale Prefettura di Varese 3 ventenni di Varese, sorpresi nel centro della città in possesso di marijuana, detenuta per uso personale. Durante i controllo alle principali arterie stradali sono stati deferiti in stato di libertà un
45enne di Induno Olona e un 50enne di Varese, entrambi operai, sorpresi ubriachi alla guida. Sottoposti ad alcoltest, evidenziavano un tasso alcolemico superiore a 0,8 g./l., con ritiro della patente di guida.

LEGGI ANCHE: Un mare di droga, "Saronno ci galleggia sopra"