Morti in corsia, un anno fa l'arresto a Saronno della coppia killer

Il 29 novembre 2016 la bufera che ha travolto l’ospedale e l'intera città. Un'inchiesta durata quasi due anni e portata a termine dai carabinieri della Compagnia saronnese.

Morti in corsia, un anno fa l'arresto a Saronno della coppia killer
Cronaca 01 Dicembre 2017 ore 07:30

Morti in corsia, è passato un anno.

Morti in corsia, un anno fa l'arresto della coppia

Un anno fa la bufera che ha travolto l’ospedale di Saronno con l’arresto della coppia killer. Era la mattina del 29 novembre 2016 quando l’ex vice primario Leonardo Cazzaniga e la sua amante l’infermiera Laura Taroni sono stati arrestati dai carabinieri della Compagnia di Saronno, al termine di una lunga e complessa inchiesta durata quasi due anni. Inchiesta che ha investito anche la dirigenza dell’ospedale di piazzale Borella.

7 foto Sfoglia la gallery

Fissata udienza per secondo filone

Il «Protocollo Cazzaniga» era noto tra le corsie del Pronto Soccorso, due infermieri avevano trovato il coraggio di denunciare, ma le loro segnalazioni erano cadute nel vuoto. Secondo l’accusa i vertici dell’ospedale sapevano ma hanno taciuto e coperto, tanto che l’ex primario è finito ai domiciliari. Con lui sono stati indagati altri medici, accusati a vario titolo per omessa denuncia, favoreggiamento e falso ideologico. Nove in tutto le morti in corsia attribuite a Cazzaniga, mentre in concorso con la Taroni deve rispondere di quelle avvenute in ambito famigliare. Lunedì 11 si tornerà di nuovo in aula per il secondo troncone dell’inchiesta. Servizio completo su La Settimana in edicola e on line da venerdì 1 dicembre.