Legnano

Minaccia un gruppo di giovani con coltelli da cucina, bloccato dai Carabinieri

Ecco cosa è accaduto nella serata di sabato che ha tenuto molti col fiato sospeso. I Carabinieri hanno poi denunciato l'uomo

Minaccia un gruppo di giovani con coltelli da cucina, bloccato dai Carabinieri
Legnano e Altomilanese, 31 Maggio 2020 ore 14:48

Minaccia un gruppo di giovani con coltelli da cucina: è accaduto in un ristorante di Legnano di via Rossini. L’uomo è stato bloccato e denunciato dai Carabinieri.

Minaccia un gruppo di giovani con coltelli

Come già scritto in un articolo di ieri, è stata un’altra serata e nottata ad alta tensione nella città di Legnano. In queste ore sono stati chiariti maggiormente i dettagli di quanto accaduto. Nella serata di ieri, sabato 30 marzo 2020, i Carabinieri della stazione di Legnano sono intervenuti nella zona di via 20 Settembre-via Rossini per un uomo, legnanese di 53 anni, ubriaco, che con due coltelli da cucina voleva affrontare un gruppo di ragazzi che stavano cenando in un ristorante. E’ stato denunciato per lesioni e minaccia aggravata.
Tutto aveva avuto un precedente, accaduto mezzora prima. L’uomo, già ubriaco, era entrato nel ristorante disturbando i clienti. Era stato invitato ad allontanarsi anche dal personale di servizio, ma si era scagliato contro un gruppo di giovani che stava cenando, spintonando e cercando di colpirli. Nel parapiglia, l’uomo era caduto a terra. Sul posto erano intervenuti anche i soccorritori con l’ambulanza: il 53enne era stato medicato.
Poi il secondo episodio. L’uomo era tornato a casa e qui aveva preso due coltelli da cucina. Tenendoli in mano è tornato nel ristorante per affrontare il gruppo di ragazzi. E’ stato lanciato l’allarme e sul posto sono arrivati i Carabinieri che hanno bloccato l’uomo portandolo nella caserma di via Guerciotti dove è scattata la denuncia. I coltelli sono stati messi sotto sequestro. Sia nel primo che nel secondo episodio, nessuno ha riportato ferite gravi. Tutte le persone coinvolte sono state ascoltate dai militari che hanno raccolto tutti gli elementi per inquadrare al meglio quanto successo, caso che verrà inviato in Procura.

TORNA ALL’HOMEPAGE PER LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia