L'operazione

Maxi traffico di rifiuti: ecco chi sono i coinvolti

Maxi traffico di rifiuti e smaltimento di materiale ferroso senza le autorizzazioni e in violazione della normativa fiscale: ecco chi sono i coinvolti.

Maxi traffico di rifiuti: ecco chi sono i coinvolti
Legnano e Altomilanese, 03 Luglio 2020 ore 10:50

Maxi traffico di rifuti e smaltimento di materiale ferroso senza le prescritte autorizzazioni ed in violazione della normativa fiscale: chi sono i 14 arrestati nell’operazione della Guardia di Finanza di ieri, giovedì 2 luglio 2020.

Maxi traffico di rifiuti: di cosa si tratta

E’ di 14 arresti – sette in carcere e sette ai domiciliari –, 39 indagati e 15 milioni di euro sequestrati il bilancio dell’operazione eseguita giovedì mattina dalla Guardia di Finanza di Legnano, guidata dal Tenente Colonnello Luca Brioschi, e coordinata dalla pm Bruna Albertini della Dda di Milano su un maxi traffico illecito di 74mila tonnellate di rifiuti. Le indagini delle Fiamme Gialle hanno anche permesso di accertare l’emissione di una serie di fatture false per 56 milioni di euro, oltre a un’evasione dell’Iva per 1.184.000 euro. 

I reati contestati

Le ordinanze di custodia cautelare, firmate dal gip Giusi Barbara, sono state eseguite tra Cuggiono, Inveruno, Vanzaghello, Fagnano e Olgiate Olona, mentre sono stati posti sotto sequestro un complesso aziendale a Vimodrone e le quote societarie di un’azienda di Buscate. Ai domiciliari è finito anche un commercialista di Cuggiono, che avrebbe fornito le indicazioni per commettere gli illeciti di natura economica. I reati contestati, a vario titolo, dalla Procura sono infatti di associazione a delinquere, traffico illecito di rifiuti, frode fiscale, riciclaggio, autoriciclaggio e trasferimento fraudolento di denaro, aggravati dall’aver commesso i fatti attraverso “un’organizzazione criminale transnazionale che operava in Lombardia, Ungheria e Croazia”.

Gli arrestati

In carcere, a vario titolo, sono finiti: Maurizio Bresciani, classe 1955, di Fagnano Olona; Fabio Cerato, classe 1970 e residente a Vimodrone; Ivano Cesco del 1955, residente a Inveruno ma domiciliato a Robecchetto; Pietro Gerallini, classe 1953 e residente a Casanova Elvo (VC); Daniele Lena del 1953 residente ad Arconate; Emanuele Lena, classe 1984, di Inveruno e Gaetano Aldo Varca, classe 1968, residente a Pagazzano (BG).

Domiciliari invece per Maurizio Assanelli, classe 1964, anche lui di Pagazzano (Bergamo); Adriano Caserta, nato nel 1962 e residente a Vanzaghello; Nadia Cesarina Cerato, del 1964 e residente a Vimodrone; Andrea Dascanio, classe 1988, di Brugherio; Emilio Gallo di Casanova Elvo e classe 1955; Alessandra Ruggiero, classe 1980 e residente a Robecchetto e Vincenzo Ruggiero, nato a Cuggiono nel 1989 e residente a Buscate.

LEGGI ANCHE: Traffico illecito di rifiuti: sequestrati oltre 15 milioni. Coinvolto anche commercialista di Cuggiono

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia