Donazione

Maxi assegno da 60mila euro per la Pediatria degli ospedali di Legnano e Magenta FOTO

I fondi, messi a disposizione dal Banco Bpm, sono stati usati per acquistare un ventilatore polmonare, un bilirubinometro transcutaneo, un saturimetro e un ecografo.

Maxi assegno da 60mila euro per la Pediatria degli ospedali di Legnano e Magenta FOTO
Legnano e Altomilanese, 28 Luglio 2020 ore 15:24

Maxi assegno da 60mila euro per la Pediatria degli ospedali di Legnano e Magenta.

Maxi assegno per acquistare nuove apparecchiature mediche

A consegnarlo simbolicamente alla Fondazione degli ospedali, nella mattinata di martedì 28 luglio 2020, è stato Flavio Crespi, responsabile Area Milano Provincia Ovest del Banco Bpm. Tali fondi sono già stati impiegati per acquistare un ventilatore polmonare per l’unità operativa di Magenta e un bilirubinometro transcutaneo, un saturimetro e un ecografo per quella di Legnano. Presenti alla consegna Fulvio Edoardo Odinolfi, direttore generale dell’Asst Ovest Milanese; Luciana Parola, direttore del Dipartimento Materno Infantile; Laura Maria Pogliani, direttore dell’unità operativa di Pediatria di Legnano; Norberto Albertalli, presidente  della Fondazione degli ospedali di Abbiategrasso, Cuggiono, Legnano, Magenta, Angelo Gazzaniga, vicepresidente, e Piermarco Locati, consigliere; Cesare Sciorelli, direttore della filiale legnanese del Banco Bpm, e Gigi Macchi, direttore della filiale di Magenta.

Quaranta nuovi nati in più rispetto allo scorso anno

“Si tratta di strumenti molto utili, dei quali avevamo bisogno e che ci hanno permesso di migliorare ulteriormente le prestazioni della nostra unità operativa – ha spiegato il direttore della Pediatria di Legnano Pogliani – Li abbiamo ricevuti in piena emergenza Covid, quando il nostro reparto ha lavorato a pieno ritmo: basti pensare che nei primi sette mesi dell’anno all’ospedale di Legnano abbiamo registrato 40 nascite in più rispetto al medesimo periodo del 2019. Un dato molto significativo, considerato il costante calo delle nascite a livello nazionale: è il segno della fiducia sempre maggiore che i cittadini ripongono nel nostro ospedale, che vanta una vasta scelta di specialisti validi”.

“Auspico che questa collaborazione possa continuare anche nell’era post Covid”

“Oggi ufficializziamo una donazione importante da parte del Banco Bpm: 60mila euro per l’emergenza Covid, dei quali la Fondazione degli ospedali sì è fatta collettore – ha dichiarato il direttore generale dell’Asst Ovest Milanese Odinolfi – Siamo qui per dare atto del fatto che questa donazione si è già trasformata in apparecchiature per le due Pediatrie. Rinnovo il ringraziamento e auspico che questa collaborazione possa continuare nel futuro anche nell’era post Covid”.

“Strumenti utili e che servano nel tempo”

“Le apparecchiature acquistate grazie a questa donazione sono frutto di un attento studio del fabbisogno dei due reparti – ha precisato il presidente della Fondazione degli ospedali Albertalli – Non abbiamo voluto correre dietro alle chimere, ma abbiamo preferito concentrarsi su strumenti utili e soprattutto che servissero nel tempo” .

“Siamo nati come Banca di Legnano e per il nostro territorio lo siamo ancora e lo saremo sempre”

“Dall’inizio dell’emergenza Covid Banco Bpm ha promosso tantissime iniziative di solidarietà – ha aggiunto il responsabile Area Milano Provincia Ovest dell’istituto di credito Crespi – Non ultima, quella che ieri ci ha visto dotare di una nuova ambulanza la Croce rossa di Legnano. Anche in quest’anno difficile, Banco Bpm si è dimostrato all’altezza del suo ruolo di terza banca d’Italia. Siamo nati come Banca di Legnano e per il nostro territorio lo siamo ancora e lo saremo sempre. Come tale continueremo a sostenerlo”.

6 foto Sfoglia la gallery

 

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia