Magenta, falso chirurgo plastico condannato a rimborsare 1 milione di euro all'ospedale Fornaroli

Magenta, falso chirurgo plastico condannato a rimborsare 1 milione di euro all'ospedale Fornaroli
Cronaca 17 Dicembre 2016 ore 11:03

MAGENTA – Niente laurea in medicina e nessuna abilitazione per esercitare la prestigiosa professione di chirurgo plastico. Dopo trent’anni di falsità l'inganno di Achille Alemanni, medico con un ruolo di primo piano all'ospedale Fornaroli di Magenta, è saltato e ora il medico dovrà restituire più di un milione di euro al nosocomio cittadino in cui, solo fino ad un anno fa, di recava tutti i giorni per lavorare. A deciderlo è stata la Corte dei Conti della Lombardia che, con un sentenza pronunciata dal giudice Silvano Di Salvo, lo ha condannato a restituire all’azienda ospedaliera tutti gli stipendi percepiti negli ultimi trent’anni di lavoro. Respinte tutte le tesi presentate dai legali di Alemanni che in udienza ha sostenuto di aver sempre svolto egregiamente la sua professione, tanto da guadagnarsi diversi riconoscimenti sul campo.

Servizio completo sul numero di venerdì 23 dicembre.