La canzone di Massimo Tornese batte Sanremo

Il brano «L’amore che colore ha», scritto dall'autore fagnanese per la cantante Greta Ray, è stato il più scaricato nei giorni del Festival

La canzone di Massimo Tornese batte Sanremo
Saronno, 17 Febbraio 2019 ore 08:30

La canzone di Massimo Tornese batte Sanremo

Canzone, Sanremo

Exploit straordinario

La canzone di Massimo Tornese batte Sanremo. E’ l’exploit straordinario del brano «L’amore che colore ha», scritto dall’autore fagnaese per la voce emergente di Greta Ray, che negli stessi giorni del Festival è riuscito ad arrivare al primo posto della classifica dei singoli più scaricati su GooglePlayMusic. Un risultato strepitoso raggiunto grazie all’unione dei talenti: quello della giovane cantante in rampa di lancio e quello dei due autori del pezzo prodotto dalla MMG Trend Production, Daniele Piovani e appunto Massimo Tornese, che hanno regalato parole e musica a un brano che ha fatto il boom, registrando in pochi giorni più di 20mila ascolti su Spotify e oltre 40mila visualizzazioni con il clip ufficiale su YouTube, ancora prima di essere passato sulle Radio.

In luce il talento dell'autore fagnanese

Il successo crescente di Greta Ray, oggi al quarto singolo – anche il brano di esordio «Il mio domani» porta la firma di Tornese – di riflesso mette così in luce il talento dell’autore fagnanese, che da anni con passione e mantenendo un basso profilo si sta facendo conoscere nella musica che conta: «Il mio obiettivo resta trovare uno spazio tra gli autori in Italia, arrivando a scrivere per i big, consapevole che si tratta di un’impresa assai difficile, perché non basta avere la canzone giusta. Ma sono convinto che attraverso la ricerca di nuove collaborazioni e salendo un piccolo step alla volta si possa arrivare in alto». Collaborazioni di prestigio che non gli mancano: tra gli altri ha scritto con Andrea Gallo (autore per Mina e Celentano), con Andrea Sandri (autore anche per Bocelli) e per il cantautore Simone Tomassini.

"Non scrivo per vendere. Mai la musica come lavoro"

Per Tornese a 40 anni però la musica resta un hobby: «Non scrivo per vendere pezzi, ma per la mia soddisfazione personale e per far arrivare in alto le mie capacità. Ho il mio lavoro, che mi serve per mantenere la mia famiglia e pagare il mutuo… non voglio che la musica diventi il mezzo indispensabile per guadagnare, la vivrei male». I progetti però restano grandi, forti anche di una credibilità nell’ambito degli autori emergenti che si sta consolidando e che ora beneficia anche della riuscita collaborazione con Greta Ray: «Ho la canzone perfetta per molti cantanti, il problema è arrivarci. Ma sono certo che il meglio deve ancora arrivare».

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE

Seguici sui nostri canali